Colatura di alici con istamina oltre i limiti. Tutti i lotti richiamati dal Ministero

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Istamina oltre i livelli consentiti. Con questa motivazione numerosi lotti di colatura di alici sono stati ritirati dagli scaffali dei supermercati perché considerati potenzialmente pericolosi per la nostra salute.

Il Ministero della salute ha richiamato la colatura di alici e di alici di Cetara dei marchi Iasa, Sapori di Mare, Decò, Riunione Ind. Alimentari.

I lotti oggetto di richiamo sono quelli dal numero 01/2016 al 12/2017 contenuti nelle anfore di vetro da 100 ml.

Secondo quanto riferito dal Ministero, il richiamo è stato reso necessario dalla

“presenza di un tasso di istamina superiore ai limiti consentiti dalla legge”.

Per questo è stato disposto il ritiro in autocontrollo a scopo precauzionale. La colatura di alici oggetto di richiamo viene commercializzata nei supermercati Coop e Auchan.

allerta alici

L’istamina è una sostanza che si trova praticamente in tutti gli organismi vegetali o animali e agisce da mediatore chimico in alcune reazioni del nostro corpo. Tuttavia, alcuni cibi ne contengono di più a causa di alcuni trattamenti a cui vengono sottoposti, o ancora, se il pesce viene conservato male o per troppo a lungo può essere rischioso per la salute perché è troppo ricco di istamina. I più rischiosi in questo senso sono tonno, sgombro, sardine e aringhe in scatola. In molte occasioni, vi abbiamo segnalato allerte alimentari che riguardavano proprio livelli troppo alti di istamina in tonno o filetti di alici.

LEGGI anche:

Che fare? Se lo avete acquistato non consumatelo e riportatelo presso il punto vendita per ottenere un cambio o un rimborso. Per ulteriori informazioni contattare i numer 089566347 – 3407208017.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook