Allerta alimentare: ritirata ‘Coppa di testa’ per listeria. Due le vittime

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nuova allerta alimentare. La “Coppa di Testa” del Salumificio Monsano (AN) è risultata contaminata dal batterio della Listeria. Secondo la Regione Marche, sono state 13 le persone colpite dalla listeriosi e addirittura due le vittime.

Sospetto confermato anche dal Ministero della salute, secondo cui i casi di Listeriosi umana avvenuti nelle Regioni Marche e Umbria sono causati dallo stesso ceppo di Listeria monocytogenes riscontrato sul campione di alimento sospetto della ditta salumificio Monsano.

Il prodotto in questione è la coppa di testa prodotta dal salumificio. Quest’ultimo ha indicato i lotti che possono presentare una contaminazione microbiologica da Listeria monocytogenes. Si tratta di:

Lotto n.60111 scadenza 11/02/2016

Lotto n.60112 scadenza 12/02/2016

Lotto n.60118 scadenza 18/02/2016

Lotto n.60126 scadenza 26/02/2016

L’azienda ha ritirato il prodotto dalla vendita e ha invitato chi lo avesse acquistato a non consumarlo e a riportarlo presso il punto vendita per il cambio o il rimborso.

“Le indagini hanno permesso di evidenziare che l’aumento dei casi è stato causato da uno specifico ceppo di Listeria isolato, sino a oggi, in 13 pazienti, che hanno un’età media di 72 anni, 12 dei quali erano affetti da patologie o condizioni debilitanti o erano in terapia con farmaci che riducono la risposta immunitaria. Tra questi pazienti già debilitati si sono registrati, nei mesi scorsi, due decessi. Le indagini epidemiologiche e microbiologiche sin qui effettuate hanno indicato, per uno dei 13 casi umani, come verosimile fonte dell’infezione, un alimento a base di carne, denominato “coppa di testa”, la cui produzione e distribuzione è stata subito bloccata in via precauzionale” fa sapere la Regione.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

ALLERTA ALIMENTARE: COOP RITIRA FORMAGGIO IL GIRELLONE PER LISTERIA

ALLERTA ALIMENTARE: SEQUESTRATE 85 TONNELLATE DI OLIVE ‘VERNICIATÈ

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook