uova salmonella

Salmonella nelle uova fresche. Il Ministero della Salute, nei giorni scorsi ha disposto il richiamo di alcuni lotti di uova ma oggi ne sono stati resi noti altri. I marchi coinvolti sono Ovo Fucens e Avicola Peligna.

Prodotte da Ovo Fucens, le uova deposte presso lo stabilimento di Paterno di Avezzano (AQ) sono state ritirare perché risultate positive al batterio della Salmonella enteritidis. Come spiegato dal Ministero, il batterio era stato rilevato in seguito ad analisi di autocontrollo "in esecuzione del piano salmonellosi nazionale negli avicoli 2016-2018".

Secondo quanto riportato nel richiamo ministeriale, i lotti ritirati sono quelli con termine minimo di conservazione dall'11/09/2018 al 7/10/2018.

allerta uova

AGGIORNAMENTO DEL 14 SETTEMBRE 2018

Dal Ministero della Salute arriva un nuovo richiamo che riguarda l'azienda Avicola Peligna, la stessa che proprio nei giorni scorsi aveva revocato il richiamo di alcune uova, come riportato di seguito.

Questa volta a essere contaminate non sono solo le uova ma anche l'allevamento, come si evince dalla nota ministeriale. In particolare, la nuova allerta coinvolge le uova fresche in guscio cat. A - Rosselline dell'Avicola Peligna con date di scadenza dal 28/09/2018 al 5/10/2018. Tra i motivi del richiamo, il Ministero evidenzia "presenza di salmonella enteritidis in allevamento".

Se le avete acquistate controllate il lotto ed evitate di consumarle.

allerta uova1

La revoca del richiamo di agosto

Sembra assurdo ma l'Avicola Peligna, l'azienda coinvolta nel richiamo odierno, nei giorni scorsi aveva revocato un altro ritiro, reso noto ad agosto. In questo caso, i lotti ritirati erano quelli caratterizzati da altre date di scadenza, ormai passate. La revoca riguardava infatti le uova caratterizzate da:

  • numero di lotto 17-18-0718 e data di scadenza 15/08/2018
  • numero di lotto 19-20-0718 e data di scadenza 17/08/2018
  • numero di lotto 21-22-0718 e data di scadenza 19/08/2018.

Queste uova non sono più in commercio perché ormai scadute.

Salmonella, come riconoscerla

I sintomi di un’infezione da salmonella possono presentarsi tra le 6 e le 72 ore dal consumo dell'alimento contaminato e possono durare anche una settimana. Può manifestarsi con febbre, crampi all'addome, nausea e vomito, diarrea o sangue nelle feci.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram