minestrone Coop

Possibili residui di pasta e di conseguenza glutine non dichiarato in etichetta. Per questo Coop è stata costretta a ritirare dagli scaffali dei propri punti vendita il minestrone fresco di verdure.

Il consumo da parte di persone con celiachia potrebbe essere pericoloso. A scopo precauzionale, Coop ha già ritirato il minestrone dalla vendita ma alcune confezioni potrebbero comunque essere state vendute.

In particolare, il prodotto richiamato è il Minestrone fresco di verdure a marchio Coop da 600 gr con data di scadenza 15 aprile 2018.

Il minestrone potrebbe contenere residui di pasta contenente glutine derivanti da una lavorazione precedente.

Invitiamo i Consumatori allergici che l'avessero acquistato a non utilizzare il prodotto e restituirlo al punto vendita per il rimborso. L'allerta e il richiamo riguardano le sole Unicoop Firenze, Unicoop Tirreno, Alleanza 3.0 e Coop Centro Italia” spiega Coop sul proprio sito.

coop minestrone schermata

Chi non è celiaco potrebbe consumarlo senza conseguenze visto che il problema riguarda solo il consumo da parte di chi è intollerante al glutine.

Per eventuali informazioni è possibile contattare il Numero Verde: 800-805580

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram