acqua in bottiglia ecoli

Cattive notizie per chi consuma acqua in bottiglia negli Stati Uniti. 14 marchi di acqua minerale sono stati ritirati negli Usa a causa di una contaminazione da E.coli. I cittadini statunitensi acquistano circa 29 miliardi di bottiglie d'acqua all'anno e soltanto 1 bottiglia su 6 viene riciclata.

L'allarme E.coli per l'acqua in bottiglia riuscirà a ridurne il consumo e a limitare di conseguenza la produzione di rifiuti? Un ulteriore dato ambientale importante riguarda il fatto che per confezionare l'acqua in bottiglia acquistata annualmente negli Usa occorrono ben 17 milioni di barili di greggio.

Le preoccupazioni ambientali legate alla produzione di acqua in bottiglia non stanno però portando a ridurne il consumo. La nuova contaminazione da E.coli ci riuscirà? Non resta che attendere per scoprirlo.

Nel frattempo Niagara Bottling ha ritirato tutti i propri marchi di acqua in bottiglia dai suoi due stablimenti in Pennsylvania tra il 10 e il 18 giugno dopo aver saputo che l'acqua delle proprie fonti risultava potenzialmente compromessa dal batterio E.coli.

I sintomi dell'assunzione di acqua contaminata possono comprendere diarrea anche molto forte, crampi addominali, nausea e vomito. Niagara Bottling sottolinea che la presenza del batterio è stata individuata lo scorso 10 giugno e che al momento ha sospeso di rifornirsi presso la fonte contaminata.

Niagara Bottling ha reso noti i nomi dei 14 marchi di acqua in bottiglia ritirati:

1) 7-Eleven
2) Acadia
3) Acme
4) Big Y
5) Best Yet
6) Morning Fresh
7) Niagara
8) Nature's Place
9) Pricerite
10) Shaw's
11) Shoprite
12) Superchill
13) Western Beef Blue
14) Wegman's

L'acqua in bottiglia dei marchi indicati è stata ritirata dagli ACME Markets in Delaware, Maryland, New Jersey e Pennsylvania; presso i negozi di alimentari Shaw in Maine, Massachusetts, New Hempshire, Rhode Island e Vermont e presso i supermercati Wegmans in Maryland, Massachusetts, New Jersey. New York, Pennsylvania e Virginia.

niagara bottle

fonte foto: niagarawater.com

Niagara ha reso noto ai consumatori attraverso un avviso pubblicato il 19 giugno che l'acqua ora ritirata dai supermercati, ma che potrebbe essere stata acquistata in precedenza, deve essere bollita per un minuto e raffreddata prima di essere utilizzata, dato che la bollitura uccide i batteri e altri organismi in acqua. I consumatori possono comunque restituire il prodotto acquistato per ottenere un rimborso. Forse ora più americani preferiranno bere acqua del rubinetto?

Marta Albè

Leggi anche:

Censis; in Italia record per il consumo di acqua in bottiglia
Regioni imbottigliate: il business dell'acqua in bottiglia
Acqua in bottiglia o acqua del rubinetto?

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram