Cucciolo di cane salvato da una scimmia

Zenzero e moringa: cosa succede al corpo usandoli insieme con due tazze di tisana al giorno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Zenzero e moringa sono due ingredienti dalle molteplici proprietà benefiche che aumentano se utilizzati insieme e quotidianamente, ad esempio in una tisana

Zenzero e moringa sono due rimedi naturali usati fin dall’antichità per combattere disturbi di diverso genere. Se poi questi due ingredienti vengono usati insieme e con regolarità possono garantire un effetto più veloce ed efficace. Vi proponiamo allora la ricetta della tisana di zenzero e moringa.

Abbiamo parlato più volte delle proprietà dello zenzero, una spezia dal potere antinfiammatorio, digestivo, antiossidante e antitumorale (tanto per citare alcuni dei suoi benefici più noti). Meno celebre, almeno alle nostre latitudini, è la pianta di moringa, conosciuta come l’albero della vita e parte integrante della medicina tradizionale indiana (Ayurveda).

La moringa, contribuisce a ridurre l’infiammazione all’interno del corpo, protegge dal cancro, abbassa il colesterolo e la pressione, allevia il mal di testa. È inoltre attiva nei confronti delle ulcere gastriche, protegge il fegato e si può utilizzare nel trattamento dell’anemia grazie al suo contenuto in ferro e vitamina C.

Sostanzialmente sfruttare in contemporanea le virtù di questi due rimedi , assumendo due tazze di tisana mattina e sera, può essere utile in caso di:

  • Artrite: la moringa ha proprietà antinfiammatorie che possono alleviare i sintomi di questa malattia. È ricca poi di vitamine e minerali, tra cui ferro, rame, magnesio e potassio. Anche lo zenzero è antinfiammatorio, insieme si rivelano dunque un potenziale rimedio naturale contro l’artrite.
  • Colesterolo alto: la moringa ha dimostrato di avere un buon successo nel ridurre i livelli di colesterolo. Lo zenzero, dal canto suo, aiuta a ridurre l’infiammazione ed è benefico per il cuore agendo anch’esso sui quantitativi di grassi nel sangue.
  • Mal di testa: la moringa è stata utilizzata fin dall’antichità come antidolorifico naturale. È utile per questo nel trattamento di mal di testa cronici ed emicranie. Anche lo zenzero aiuta ad alleviare i sintomi di emicrania riuscendo in più ad eliminare la nausea associata.
  • Ipertensione: la moringa contiene componenti come tiocarbammato e isotiocianato. Questi aiutano a diminuire la pressione sanguigna nei pazienti che hanno questo valore troppo alto. L’unione con lo zenzero permette di abbassare ancora più efficacemente la pressione sanguigna in quanto è un agente anti-infiammatorio e un potente fluidificante del sangue.
  • Ulcera: la moringa ha proprietà anti-ulcera e aiuta a trattare problemi di stomaco ma anche intestinali. Anche lo zenzero è noto per la sua capacità di lenire i bruciori di stomaco e prevenire le nausee mattutine.
  • Fegato sano: le malattie del fegato possono essere tenute sotto controllo con l’aiuto delle foglie di moringa. Lo zenzero, invece, che contiene antiossidanti e aiuta a ridurre i trigliceridi, può contribuire a prevenire il fegato grasso.
  • Anemia: poiché è un vero e proprio tesoro di sostanze nutritive, la moringa aiuta a trattare l’anemia. Contiene elevate quantità di minerali importanti, vitamine, proteine e migliora significativamente la consistenza del sangue.
  • Prevenire il cancro: diversi studi hanno suggerito che la moringa può ridurre le cellule cancerose poiché contiene isotiocianato di benzile. Anche i composti vegetali dello zenzero forniscono effetti protettivi nei confronti dei tessuti sani.

Se volete sperimentare l’effetto combinato di moringa e zenzero potete preparare un infuso a base di questi rimedi.

moringa zenzero

@Alexander Ruiz Acevedo/Shutterstock

Come preparare l’infuso di moringa e zenzero

Ingredienti:

  • 85 g di zenzero fresco
  • 10 foglie di moringa fresche (1 cucchiaino o due di polvere)
  • 4 tazze d’acqua
  • Un cucchiaino di miele (facoltativo)

Preparazione

Per prima cosa bisogna lavare molto bene la radice di zenzero e tagliarla a fette.

Mettete poi la radice pulita insieme all’acqua in un pentolino e fatela bollire per circa 10 minuti. A questo punto spegnere il fuoco e aggiungere le foglie di moringa.

Lasciate riposare la vostra tisana per 5 minuti, poi filtrate e bevete. Se avete a disposizione la polvere potete semplicemente scioglierla nella tisana di zenzero.

Questo rimedio può essere assunto al mattino e prima di andare a letto, una tazza ogni volta.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook