@Theboneg/123rf

Spuntino per diabetici: questa è l’ora perfetta per tenere a bada la glicemia, anche se non te lo aspetti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un piccolo snack proteico e a basso contenuto di grassi, consumato prima di andare a dormire, aiuterebbe chi soffre di diabete a stabilizzare i propri livelli di zucchero nel sangue durante la notte

I nostri livelli di zucchero nel sangue cambiano durante la notte per effetto di due fenomeni: il fenomeno dell’alba e l’effetto Somogyi. Nel primo caso, si assiste ad un aumento dei livelli di zucchero nel sangue in conseguenza del processo di risveglio mattutino (questo fenomeno si verifica fra le 3.00 e le 8.00 del mattino); nel secondo caso (che si verifica prima, fra le 2.00 e le 3.00 del mattino) si verifica un repentino abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue. Può accadere, tuttavia, che il corpo reagisca a questo repentino abbassamento dello zucchero nel sangue con il rilascio eccessivo di ormoni che causano il picco glicemico già appena svegli, prima di mangiare. 

Per ridurre le conseguenze dell’effetto Somogyi, gli esperti suggeriscono l’assunzione di uno spuntino proteico e poco grasso prima di andare a dormire: in questo modo si eviteranno fluttuazioni troppo repentine nei livelli di zucchero nel sangue e si scongiurerà il rischio di sovrappeso, obesità e altre patologie connesse all’insorgenza del diabete.

(Leggi anche: Dieta per diabetici: cosa mangiare, schema settimanale e cibi da evitare)

I migliori snack da assumere prima di andare a dormire

Lo ‘spuntino ideale’ dipende da molti fattori – quali età, stile di vita, preferenze alimentari, gravità della patologia diabetica – ed è bene farsi consigliare da un esperto prima di procedere con l’assunzione di cibo prima di andare a dormire. In generale, tuttavia, lo snack dovrebbe contenere alti livelli di proteine e di grassi ‘buoni’ e contemporaneamente apportare pochi carboidrati: una tale combinazione di nutrienti può infatti aiutare a limitare i picchi glicemici durante la notte e a tenerli più bassi al risveglio mattutino. Ecco qualche esempio:

  • Una manciata di frutta secca. Noci, nocciole o mandorle sono ricche di vitamine, minerali e grassi ‘buoni’ – in particolare, le mandorle contengono alti livelli di vitamina E, mentre le noci apportano molti acidi grassi omega-3.
  • Un uovo sodo. Anche le uova sono una ricchissima fonte proteica, e contengono al contempo pochi carboidrati. L’ideale sarebbe consumare l’uovo con un paio di cracker integrali, per aggiungere fibre al nostro spuntino: le fibre rallentano il processo digestivo e contribuiscono a mantenere bassi i livelli di zucchero nel sangue.
  • Carote. Le verdure non amidacee, come le carote, sono uno snack ideale per chi soffre di diabete: povere di calorie, grassi e carboidrati, sono invece ricchissime di vitamine e sali minerali; inoltre, contengono antiossidanti e fibre per il buon funzionamento del nostro intestino. Per aggiungere anche proteine al nostro spuntino, possiamo arricchirlo con qualche fettina di formaggio poco grasso.
  • Hummus. Fonte di fibre e di proteine vegetali per eccellenza, l’hummus di ceci è anche un ottimo snack per chi soffre di diabete. ecco qualche ricetta per prepararlo in casa.
  • Mela. Questo frutto offre moltissime vitamine, sali minerali e antiossidanti, e gioca un ruolo molto importante in una dieta equilibrata per chi soffre di diabete. possiamo aggiungere alle fettine di mela un po’ di burro di arachidi per fare il pieno di proteine e grassi ‘buoni’ e tenere così sotto controllo la glicemia.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: The Center for Diabetes and Endocrine Care

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook