Spezie brucia-grassi: 10 fantastiche erbe che possono aiutarti a perdere peso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Molte erbe e spezie hanno dimostrato scientificamente di aiutare a combattere la fame, accelerare il metabolismo e la perdita di peso. Queste le migliori

Tornare in forma passando per l’armadietto delle spezie! Erbe aromatiche, radici e aromi che utilizziamo per dare sapore e colore ai nostri piatti possono davvero aiutarci a perdere peso, soprattutto se utilizzate in sostituzione, o quasi, del sale. E’ stato dimostrato, infatti, come alcune spezie, siano in grado di accelerare il metabolismo e di tenere sotto controllo il livello del colesterolo nel sangue e, se accompagnate da una dieta equilibrata e dallo svolgimento di un’attività fisica regolare, aiutare concretamente a tornare in forma.

Ve ne indichiamo dieci, tra le quali potrete scegliere per la preparazione di infusi in grado di favorire la digestione o per arricchire di sapore i vostri piatti, beneficiando allo stesso tempo delle loro proprietà salutari.

Cannella

cannella

La cannella è una spezia aromatica ricavata dalla corteccia interna degli alberi del genere Cinnamomum. Ricca di antiossidanti, è considerata una spezia dall’azione efficace nel migliorare il metabolismo dei grassi. Essa ha la capacità di ridurre il livello del colesterolo e dei trigliceridi nel sangue. Gode inoltre di proprietà che le permettono di tenere a bada la concentrazione di zuccheri nel sangue, contrastando iperglicemia e diabete. Studi scientifici su pazienti in pre-diabete hanno dimostrato la capacità della cannella di abbassare il livello della glicemia e ridurre l’appetito. (Leggi anche: Cannella: i 10 sorprendenti benefici per la nostra salute)

Cumino

cumino

Il cumino è una spezia ricavata dai semi essiccati e macinati di Cuminum cyminum , una pianta fiorita della famiglia del prezzemolo. È ben noto per il suo distinto sapore di nocciola, ma è anche ricco di benefici per la salute, incluso il potenziale per accelerare la perdita di peso e bruciare i grassi. Il cumino è considerato in grado di stimolare il nostro metabolismo: uno studio di otto settimane ha riportato che gli adulti che hanno assunto un integratore di cumino tre volte al giorno hanno perso 1 kg in più rispetto a quelli che hanno assunto un placebo . Inoltre possiede la capacità di ridurre i fenomeni fermentativi che possono avvenire durante la digestione di alcuni alimenti, con particolare riferimento a cibi ricchi di zuccheri, carboidrati e lieviti. I semi di cumino possono essere utilizzati per la preparazione di tisane e di infusi che stimolano la digestione e riducono il gonfiore addominale, oltre che per insaporire svariate pietanze.

Zenzero

Lo zenzero è una spezia ricavata dal rizoma della pianta di zenzero in fiore, Zingiber officinale, considerato una spezia quasi miracolosa dalla medicina tradizionale ayurvedica. Si tratta di un alimento dalle spiccate proprietà depurative, che può essere assunto sia fresco che in polvere e che è ritenuto in grado di contribuire alla riduzione di cellulite, gonfiori e ristagni. Favorisce la digestione, combatte i bruciori di stomaco e può essere utilizzato per la preparazione di infusi indicati sia per stimolare il buon funzionamento dell’apparato digerente, sia per combattere il raffreddore. Ma anche aiutare a perdere peso: Una revisione di 14 studi sull’uomo ha mostrato come l’integrazione con lo zenzero abbia ridotto significativamente sia il peso corporeo che il grasso della pancia. Conclusione a cui è giunta anche un’altra revisione di 27 studi che ha confermato la capacità dello zenzero di aiutare a ridurre il peso, aumentare il metabolismo e la combustione dei grassi (Leggi anche Come dimagrire con lo zenzero )

Curcuma

curcuma

La curcuma è una spezia venerata per il suo sapore, il colore vibrante e le potenti proprietà medicinali. La maggior parte dei suoi benefici per la salute sono attribuiti alla presenza della curcumina, una sostanza chimica che è stata ampiamente studiata per i suoi effetti su tutto, dall’infiammazione alla perdita di peso. Studi scientifici hanno rilevato, infatti, come la sua assunzione possa contribuire nel contrastare l’eccessivo accumulo di grassi nei tessuti adiposi. Va tenuto presente,però, che la maggior parte degli studi condotti utilizzano una quantità concentrata di curcumina, molto maggiore della quantità presente in una tipica dose di curcuma. In polvere può essere utilizzata per la preparazione di risotti, in sostituzione dello zafferano, e per la preparazione di sali da bagno drenanti ed energizzanti in aggiunta a sale grosso integrale. (Leggi anche: Come dimagrire con la curcuma)

Peperoncino 

peperoncino

È probabilmente la spezia dall’azione brucia-grassi più nota ed utilizzata, per la sua capacità di stimolare i processi digestivi e depurativi dell’organismo. Il suo contenuto di capsaicina lo rende in grado di porre freno all’appetito e di accelerare il metabolismo. Si ipotizza inoltre che il peperoncino sia in grado di agire sui depositi di grasso mobilitandoli e favorendone il ricorso da parte dell’organismo per la produzione dell’energia necessaria al suo funzionamento. Un altro studio ha mostrato come mangiare un pasto contenente capsaicina riduca i livelli di grelina , l’ormone responsabile della stimolazione della fame (Leggi anche Peperoncino: 7 usi alternativi)

Pepe nero

pepe nero

Il pepe nero è una comune spezia domestica derivata dalla frutta secca del Piper nigrum , un vitigno fiorito originario dell’India. Utilizzata in tutto il mondo per insaporire le pietanze, spesso si ignorano le sue tantissime proprietà. Molti non sanno che per il suo contenuto di piperina(la sostanza che conferisce il caratteristico sapore pungente) il pepe nero è ritenuto in grado di stimolare il metabolismo e la termogenesi favorendo il dimagrimento ed il controllo del peso corporeo. Un altro studio ha evidenziato la capacità della piperina di inibire efficacemente la formazione di cellule adipose. Non deve eccedere nel suo consumo chi soffre di ipertensione, ulcera e gastrite.

Gingseng

ginseng

Il gingseng è una pianta dalle proprietà benefiche per la salute, spesso considerata un alimento base nella medicina tradizionale cinese. Può essere classificato in diversi tipi, tra cui coreano, cinese e americano, tutti appartenenti allo stesso genere di piante di ginseng. Molti studi hanno suggerito che questa potente pianta potrebbe aiutare la perdita di peso. 

Il ginseng è considerato un’erba dalle proprietà dimagranti, in grado di contribuire a tenere sotto controllo i livelli della glicemia, del colesterolo nel sangue e capace di migliorare il microbiota intestinale. Il gingseng funziona come stimolante del metabolismo e come alimento energizzante. Inoltre uno studio ha dimostrato come riesca ad alterare la formazione del grasso, ritardandone l’assorbimento. Per tale motivo è spesso consigliato quale coadiuvante del dimagrimento, a patto che sia accompagnato da un’alimentazione bilanciata e dallo svolgimento di una attività fisica regolare.

Cardamomo

Il cardamomo è è una spezia molto pregiata, ricavata dai semi di una pianta della famiglia dello zenzero. È usato in tutto il mondo sia in cucina che in pasticceria, ma è anche una spezia dalle proprietà snellenti, in quanto sarebbe in grado di accelerare e stimolare le funzioni metaboliche svolte da parte dell’organismo. Anche se la maggior parte delle ricerche sulle proprietà dimagranti del cardamomo sono limitata agli studi sugli animali, questa spezia si è dimostarta particolarmente efficace nel ridurre sia il grasso addominale che il grasso corporeo totale. Del cardamomo si consumano i semi, che possono essere direttamente masticati, utilizzati per insaporire dolci fatti in casa o piatti di verdure, oppure impiegati per la preparazione di infusi e tisane in grado di favorire la digestione.

Zafferano

zafferano

Similmente allo zenzero ed alla curcuma, lo zafferano è in grado di svolgere un’azione positiva nell’accelerazione del metabolismo e nella promozione delle funzioni digestive, oltre a contenere preziose sostanze antiossidanti. Esso può essere utilizzato come ingrediente nel condimento di pasta e risotti, come elemento aggiuntivo nella preparazione di biscotti o grissini e come insaporitore per brodi vegetali, zuppe e vellutate.

Aneto

aneto

L’aneto è una pianta aromatica spontanea originaria del nord Europa. È considerato in grado di svolgere un’azione diuretica e disintossicante. Il suo sapore può avvicinarsi in parte a quello della menta, in parte a quello dell’anice. In erboristeria ne vengono utilizzati i semi per la preparazione di infusi consigliati per agevolare la digestione, in caso di crampi allo stomaco, per placare il singhiozzo oltre che a contribuire al corretto svolgimento delle funzioni metaboliche da parte dell’organismo.

Come usare le spezie in modo sicuro

Se usate come condimento, la maggior parte delle erbe e delle spezie presenta un rischio minimo di effetti collaterali. In forma di integratori, è meglio attenersi al dosaggio raccomandato per evitare reazioni indesiderate. Inoltre, se hai qualche patologia di base o stai assumendo farmaci, è meglio parlare con il tuo medico prima di iniziare qualsiasi integratore.

Se si verificano effetti collaterali negativi o sintomi di allergia alimentare, interrompere immediatamente l’uso e parlare con un medico di fiducia.

Per concludere, diversificare il tuo armadietto delle spezie è un modo semplice e facile per aumentare la perdita di peso con il minimo sforzo. Assicurati, però, di combinare queste erbe con una dieta completa ed equilibrata e uno stile di vita sano per ottenere il massimo dai tuoi soldi con la perdita di peso.

Sulle spezie ti potrebbe interessare anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook