Frutta e verdura aiutano a smettere di fumare

fumo frutta

Il consumo regolare di frutta e verdura aiuta a stare lontani dalle sigarette. A rivelarlo è un nuovo studio statunitense effettuato da un team di ricercatori dell’Università di Buffalo, che hanno monitorato le abitudini alimentari e lo stile di vita di 1000 fumatori dai 25 anni in su.

Risultato? Gli studiosi hanno riscontrato uno stretto legame tra la dieta seguita da queste persone – con particolare riferimento al consumo di consumo di frutta e verdura – e la diminuzione, o addirittura l’eliminazione, del vizio del fumo.

“Sapevamo da studi precedenti – ha spiegato Gary A. Giovino, ricercatore a capo dello studio pubblicato anche sulla rivista Nicotine and Tobacco Research che chi è in astinenza da sigarette per meno di sei mesi consuma più frutta e verdura rispetto a chi fuma ancora.
Tuttavia, non sapevamo che i fumatori che fanno altrettanto hanno più possibilità di smettere. Chi consuma più frutta e verdura rispetto agli altri ha infatti 3 volte più probabilità di smettere di fumare per almeno 1 mese. Questo indipendentemente da sesso, età, istruzione o altri fattori che solitamente influenzano la scelta di smettere“.

Secondo i ricercatori, una dieta basata sul consumo regolare di frutta, e quindi ricca di fibre, tende a rendere più sazi ed appagati e questo contribuisce in modo notevole a ridimensionare il desiderio di fumare.

Ma non è tutto, perché la frutta e la verdura tendono a peggiorare il gusto del tabacco, mentre altri cibi, come il caffè e la carne, tendono al contrario a migliorarlo ed esaltarlo.

Se siete fumatori quindi, oggi avete un motivo in più per mangiare in modo più sano ed aumentare il consumo di frutta e verdura!

Verdiana Amorosi

Leggi lo studio originale qui

Salugea

Come depurare il fegato con gli estratti vegetali

Triumph

Together we recycle: Triumph ricicla i capi usati in nome dell’ambiente

Orticolario 2019

Torna la mostra dedicata a chi vive la natura come stile di vita

Hipp

Cosa si nasconde davvero dietro ai prodotti biologici: viaggio nella biofattoria di Hipp

dobbiaco

tuvali
seguici su Facebook