Troppi pesticidi in frutta e verdura: il report shock che arriva dalla Francia

pesticidi-francia-

Un nuovo report francese ha valutato la presenza di pesticidi in frutta e verdura non biologiche. I risultati sono davvero sconcertanti: si trovano in quasi il 72% della frutta e nel 43% della verdura!

La Ong francese Générations Futures ha pubblicato una nuova edizione del suo rapporto sui residui di antiparassitari nella frutta e verdura consumata in Francia.

Il report è stato stilato integrando i dati dei piani di monitoraggio 2012-2017 della DGCCRF (Direzione generale della concorrenza, del consumo e del controllo delle frodi), uno studio durato 6 anni. Inoltre, per essere in grado di fornire risultati veramente significativi, sono state prese in esame solo le piante analizzate almeno 5 anni su 6 e in un numero significativo di campioni. Il risultato è un rapporto esclusivo basato su oltre 13.000 analisi che hanno riguardato, complessivamente, 18 tipi di frutta e 32 verdure.

I risultati

Una media del 71,9% dei campioni di frutta conteneva residui di pesticidi, una piccola percentuale dei quali (2,9%) superava anche il limite massimo di residui consentiti. Per gli ortaggi, la media è del 43,3% dei campioni interessati e, anche in questo caso, alcuni superavano i limiti massimi (3,4%).

Per quanto riguarda la frutta ecco le tipologie più ricche di pesticidi.

  • ciliegie (89% dei campioni)
  • clementine / mandarini (88,1%)
  • uva (87,3%)
  • pompelmo (86,3%)
  • nettarine / pesche (83%)
  • fragole (82,9%)
  • arance (81,2%)

I frutti in cui i pesticidi sono meno presenti sono risultati invece:

  • prugne / mirabelle (50,8%)
  • avocado (27,8%)
  • kiwi (25,8%)
pesticidi frutta francia

Per quanto riguarda le verdure, le più contaminate in Francia sono:

  • rami di sedano (84,9%)
  • sedano rapa (82,5%)
  • erbe fresche (69,3%)
  • indivie (67,2%)
  • lattuga (66,5%)

Meno contaminate sono risultate invece:

  • barbabietole (6,9%)
  • madera / igname (3,7%)
  • asparagi (2,1%)
  • mais dolce ( 0,8%)
pesticidi frutta francia2

Frutta e verdura che supera i massimi residui consentiti per legge

Superavano il livello massimo di residui di pesticidi (soglia stabilita dall’Ue) frutti come:

  • ananas (9,6% dei campioni)
  • ciliegie (5,2%)
  • kiwi (4,2%)
  • pompelmi (4,2%)
  • clementine / mandarini (3%). , 9%).

Per le verdure:

  • erbe fresche (21,5% dei campioni)
  • sedano (15,7%)
  • rape (8,8%)

Qui trovate il rapporto francese completo.  Se siete curiosi di conoscere la situazione dei pesticidi in Italia potete invece dare un’occhiata qui.

Leggi anche:

 

Francesca Biagioli

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

corsi pagamento

seguici su facebook