Pesce spada al mercurio venduto al mercato di Torino

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A Torino si teme per il pesce spada al mercurio scoperto al mercato ittico di corso Ferrara. Le analisi condotte dalla Asl su una partita di tre chili e mezzo importata dalla Spagna hanno scoperto che i livelli della sostanza erano al di sopra dei limiti consentiti dalla legge.

Per questo, la vicenda è passata nelle mani del pubblico ministero Raffaele Guariniello, che ha già iscritto nel registro degli indagati il responsabile del grossista. A breve sarà avviato il procedimento anche nei confronti della ditta esportatrice, che ha sede a Barcellona.

L’allerta era stata lanciata anche dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi, che lo scorso 22 marzo ha pubblicato l’esito delle analisi, con la presenza di metalli pesanti ed in particolare mercurio nella partita di pesce spada affumicato venduto presso il mercato di Torino, proveniente dalla Spagna.

Il limite massimo di mercurio consentito dalla legge è di 1 mg per kg, ma quello trovato nei tre chili di pesce spada spagnolo dai tecnici dell’Asl 1 era pari a 1,9 mg per kg. Quasi il doppio rispetto ai valori massimi.

Il fascicolo è stato aperto per violazione della legge sulla tutela del consumatore e commercio di alimenti nocivi. Dall’accusa non è escluso neanche il rivenditore all’ingrosso, nonostante il pesce spada fosse confezionato sottovuoto. Il rivenditore infatti sarebbe comunque tenuto a svolgere controlli preventivi e non, come ha fatto l’azienda torinese, successivi ai test dell’Asl.

Purtroppo però, la partita di pesce spada sarebbe già stata venduta. Un altra conferma dei motivi per cui sarebbe meglio non mangiarlo?

Francesca Mancuso

Leggi anche:

6 buoni motivi per non mangiare il pesce spada

Mercurio nel pesce: da dove proviene?

Pesce: ricco di omega 3 ma anche di mercurio

Mercurio: 2 milioni di neonati sono a rischio ancor prima della nascita

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook