Il peperoncino ha anche effetti antidolorifici

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Peperoncino potente anti-dolorifico? Alcuni scienziati giurano di sì. Tra le sue tante qualità, infatti, il peperoncino ne avrebbe una che promette di farne in futuro un efficace anti-dolorifico naturale.

La spezia rossa, quindi, non solo può aiutare a perdere peso, funge da antibatterico, è ricco di vitamina C, è un prezioso antiossidante, un digestivo e un rimedio naturale contro il raffreddore, ma è anche in grado di bloccare alcuni ricettori che inviano segnali di dolore.

Al lavoro su un nuovo candidato farmaco è il team di ricercatori guidati da Laykea Tafesse, direttore associato della Purdue Pharma, società farmaceutica privata statunitense.

Questa virtù del peperoncino, spiegano gli studiosi in un articolo pubblicato nel Journal of Medicinal Chemistry, la rivista dell’American Chemical Society (ACS), è dovuta al suo principio attivo, la capsaicina.

Nel nostro organismo esistono dei recettori chiamati vanilloidi, la cui variante TRPV-1 segnala al nostro corpo determinati stimoli esterni, soprattutto l‘aumento di temperatura al di sopra dei 43 gradi. Quando mangiamo un peperoncino, però, la capsaicina inganna TRPV-1 facendogli credere che ci troviamo in presenza di temperature elevate e mettendo in moto una serie di meccanismi per abbassarle. In realtà, quel recettore è una proteina che che consente solo ad alcune sostanze di passare in una cellula. È per questo che ora gli studiosi pensano che ci sia un composto che sia in grado di bloccare questo ingresso, evitando così la percezione del dolore.
Aspetteremo, allora, la conferma a questi studi.

Intanto, godetevi la bontà di dell’oro rosso a tavola e ricordatevi che da oggi fino al 31 è in programma la quarta edizione di “Rieti Cuore Piccante, la Fiera Mondiale del peperoncino che si svolgerà a Rieti e nell’ambito della quale sarà presentato anche il libro “La salute e il peperoncino”, una raccolta degli studi scientifici che dimostrano i positivi effetti sulla salute che può averne un’assunzione moderata.

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook