@ SvetlanaKolpakova/123rf.com

Pressione alta: le patate possono essere più efficaci degli integratori, ma solo se le cuoci così

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il potassio trovato nelle patate è ritenuto più utile di quello trovato negli integratori alimentari per la pressione alta. Ma per trarne i maggiori benefici, le patate devono essere bollite o cotte al forno.

Le patate – soprattutto quelle fritte – piacciono molto a tutti, ma sono spesso additate come alimento poco salutare: il loro alto apporto in fatto di carboidrati le rende nemiche giurate di chi vuole mantenersi in forma. Ma ora un nuovo studio prova a ribaltare la cattiva reputazione di questo tubero, dimostrando che mangiare patate (cotte al forno) aiuta concretamente a tenere sotto controllo la pressione sanguigna più di quanto possano fare gli integratori alimentari in commercio: le patate infatti, ricche in potassio, sono l’alimento ideale per chi soffre di pressione alta.

Per ridurre la pressione sanguigna a tavola si pensa sempre a ridurre il consumo di sodio, ma questa è solo metà della storia – spiega Connie Weaver, autrice dello studio. – Anche il potassio ha un ruolo importante nell’abbassare la pressione, e da questo studio è emerso che un piatto di patate è più efficace di un integratore di potassio.

(Leggi: Se vuoi davvero abbassare la pressione alta, devi eliminare questi cibi che non ti aspetti dalla tua dieta)

Per dimostrare l’efficacia delle patate nel ridurre la pressione, i ricercatori hanno coinvolto 30 volontari e li hanno divisi in quattro gruppi, assegnando a ciascuno un regime alimentare che prevedesse l’assunzione quotidiana di 2.300mg di potassio al giorno. Se il primo gruppo non ha assunto nessun tipo di integrazione a questi livelli giornalieri, il secondo gruppo ha assunto anche 1.000 mg di potassio extra da patate cotte in forno, in padella o bollite, il terzo gruppo ha assunto 1.000 mg di potassio extra dalle patatine fritte, mentre l’ultimo gruppo ha integrato l’assunzione di potassio attraverso un supplemento alimentare.

I risultati hanno dimostrato che le patate cotte al forno o bollite hanno il migliore impatto sui livelli pressori nel sangue – meglio anche degli integratori comunemente in commercio, e senza nessun tipo d controindicazione. Quindi possono essere tranquillamente inclusi nella dieta senza troppi sensi di colpa.

Fonte: MDPI

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook