Se hai problemi cardiovascolari, abbandona l’olio di sansa e scegli l’olio extravergine di oliva

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Olio extravergine di oliva e olio di sansa sono uguali? Ovviamente no e secondo uno studio condotto dall’Università di Jaen se l’olio extravergine previene le malattie arteriose periferiche, il consumo di olio di sansa potrebbe favorirne addirittura lo sviluppo nelle persone ad alto rischio cardiovascolare.

Lo studio, intitolato “Relazione tra il consumo di olio d’oliva e l’indice di pressione caviglia-braccio in una popolazione ad alto rischio cardiovascolare“, pubblicato dalla rivista Atherosclerosis, intendeva verificare la relazione tra consumo di diversi tipi di oli di oliva commestibili, olio di sansa e indice caviglia-braccio (ABI).

La ricerca, condotta su 4.330 persone che hanno partecipato al progetto PREDIMED-Plus, il più grande mai condotto sulla nutrizione in Spagna, ha evidenziato che se l’olio EVO è utile ai fini preventivi, l’olio di sansa può addirittura promuovere lo sviluppo delle malattie arteriose periferiche in chi ha problemi cardiovascolari.

Dato che l’olio di sansa viene spesso spacciato per extravergine, ricordiamo l’importanza di privilegiare solo Evo di qualità, anche alla luce di questi risultati.

FONTE: Atherosclerosis 

Per approfondire: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook