@ FreePhotos/pixabay.com

Non saltare mai la prima colazione se non vuoi incorrere in questi problemi di salute

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Secondo un nuovo studio americano, saltare la colazione ci priva di elementi nutritivi essenziali per affrontare la giornata. Per questo, chi non fa colazione, tende a mangiare di più (e peggio) durante il giorno e ha maggiori probabilità di incorrere in malattie come il diabete. 

Quante volte abbiamo sentito dire che la colazione è il piatto più importante della giornata? Sin da piccoli, infatti, siamo stati abituati a sederci a tavola e a mangiare qualcosa (di dolce) prima di lanciarci nelle nostre attività quotidiane. Crescendo, però, molte persone hanno perduto questa sana abitudine acquisita nell’infanzia, ripiegando su un semplice caffè preso al volo o rinunciando del tutto al primo pasto della giornata.

Ora, un nuovo studio condotto dalla Ohio State University rivela che gli adulti che sono soliti saltare la colazione hanno maggiori possibilità di lasciarsi sfuggire elementi nutritivi fondamentali e di fare scelte alimentari non salutari durante la giornata. Lo studio è partito analizzando le abitudini alimentari di più di 30.000 americani adulti: è emerso chiaramente che quelli che saltavano la colazione presentavano carenze di vitamina C (derivante dal consumo di frutta fresca), di calcio (derivante dall’assunzione di latte) e di altri minerali e vitamine (che si trovano nei corn-flakes).

Non solo gli adulti che saltano la colazione si privano di elementi nutritivi fondamentali, come vitamine e minerali, ma sono anche più propensi ad assumere più calorie, zuccheri raffinati e grassi saturi nel corso della giornata – spiega Stephanie Fanelli, autrice dello studio. – Nel corso del tempo, questa cattiva abitudine potrebbe aumentare il rischio di obesità o di patologie croniche come il diabete o le malattie cardiovascolari. La colazione è un’opportunità per iniziare la giornata con il piede giusto: il cibo generalmente consumato a colazione contiene naturalmente vitamine e minerali (si pensi a frutta o latte e yogurt) oppure è addizionato di questi elementi (è il caso di biscotti e cereali per la colazione addizionati con calcio e vitamine), che nel corso della giornata assumiamo in dosi assai minori.

Inoltre, secondo i ricercatori, le persone che si concedono una bella colazione al mattino sono più propensi a fare scelte alimentari salutari durante la giornata: infatti, fra i volontari che hanno partecipato allo studio, quelli che facevano colazione dimostravano una qualità della propria dieta significativamente maggiore rispetto a chi saltava la colazione. Per compensare l’assenza di nutrienti della colazione, infatti, molte persone mangiano di più a pranzo e a cena e si concedono più snack durante la giornata.

Fonte: Cambridge University Press

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Schär

Schär, alla scoperta di un mondo fatto di cereali e qualità

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook