@mythja/Shutterstock

Cosa accade al tuo corpo mangiando una mela al giorno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una mela al giorno toglie il medico di torno” è uno dei detti più noti del nostro paese, la cui saggezza è stata confermata negli ultimi anni anche da molte ricerche scientifiche. Le mele sono davvero un frutto “speciale” da inserire quotidianamente nella nostra dieta. Ecco i maggiori benefici che offrono.

Buone e sane, le mele sono amate in tutto il mondo, anche se purtroppo spesso questi frutti sono carichi di pesticidi. Per godere appieno di tutti i benefici che offrono (e poterle mangiare anche con la buccia) è dunque fondamentale acquistarle da agricoltura biologica o non trattate (LEGGI anche: Una mela al giorno, ecco perché toglie il medico di torno)

Ma quali benefici offrono le mele a chi le consuma con regolarità ogni giorno? Ecco i più comuni:

Intestino sano

Le mele sono ricche di sostanze che la maggior parte delle persone non assume mai abbastanza: le fibre. Con 5 grammi per frutto medio, una singola mela permette di raggiungere il 20% dell’obiettivo giornaliero di fibre consigliato (25 grammi). Le fibre, lo ricordiamo, non solo facilitano la digestione e prevengono la stitichezza ma promuovono anche un microbioma più sano (ovvero i batteri buoni dell’intestino).

Gran parte della fibra presente nelle mele proviene dalla pectina, che produce un acido chiamato butirrato. Questo è particolarmente utile a nutrire la flora intestinale benefica.

Peso forma

Secondo una revisione del 2018 di diversi studi, mangiare mele è associato a un peso inferiore. Nei cinque studi sull’uomo analizzati, da 4 a 12 settimane di consumo da 240 a 720 grammi di mela o succo di mela al giorno, sono stati efficaci per la perdita di peso. Quante mele sono esattamente? Non così tante! Una mela grande pesa circa 240 grammi.

Tenere a bada l’infiammazione

L’infiammazione sistemica è un fattore determinante per la comparsa di una serie di malattie croniche. Mangiare una mela ogni giorno può aiutare in questo senso, dato che tale frutto è ricco di un antiossidante chiamato quercetina, che le ricerche scientifiche hanno mostrato essere utile ad abbassare l’infiammazione nel corpo. Nel frattempo, ulteriori antiossidanti come la catechina e la vitamina C si uniscono al mix per ridurre il danno ossidativo nelle cellule.

Ridurre il rischio diabete

Visto l’alto contenuto di fibre e antiossidanti, mangiare una mela ogni giorno può avere un effetto positivo sulla gestione della glicemia. Uno studio del 2013 ha rilevato che un maggiore consumo di mele era associato a un ridotto rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

Rafforzare il sistema immunitario

Generalmente, quando si cerca un frutto ricco in vitamina C, vengono subito in mente le arance ma in realtà anche le mele contengono questo prezioso micronutriente. Una mela cruda contiene in media il 14% del fabbisogno giornaliero di vitamina C, il che contribuisce a mantenere ben funzionante il sistema immunitario, dato che le sue proprietà antiossidanti proteggono dagli agenti patogeni e riducono lo stress ossidativo. Carenze di questa vitamina sono state collegate a una maggiore suscettibilità alle infezioni.

Ridurre il rischio morte per ogni causa

Uno studio del 2016 che ha seguito un campione di donne anziane per 15 anni ha scoperto che coloro che mangiavano più mele avevano meno probabilità di morire per qualsiasi causa. In particolare, le donne nello studio avevano un minor rischio di morte per malattie cardiache e cancro. (LEGGI anche: Una mela al giorno può salvare 8500 vite all’anno)

Combattere l’ipertensione

I flavonoidi contenuti in mele, ma anche in frutti di bosco e tè, contribuiscono ad abbassare la pressione. I risultati di un recente studio, condotto presso l’University of Readings (Regno Unito), confermano l’importanza di assumere cibi come appunto le mele per combattere l’ipertensione.

Tenere a bada il colesterolo

Una ricerca ha mostrato come consumare mele ogni giorno (2 in questo caso) è il segreto per abbassare il colesterolo. I ricercatori hanno evidenziato che le persone che mangiavano quotidianamente mele avevano vasi sanguigni più sani. Nello studio si trattava di renette del Canada, particolarmente ricche di proantocianidine (classe di polifenoli), ma i ricercatori sono convinti che gli stessi benefici si riscontrino anche consumando altre varietà di mele.

Fonti: PubMed /American Journal of Clinical Nutrition/ University of Readings 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook