Esami di maturità: ecco la dieta anti-stress che aumenta la concentrazione

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Siete alle prese con gli esami di maturità 2016 o con gli appelli universitari? Niente paura! Per aumentare la concentrazione e la memoria, indispensabili per affrontare le prove, è necessario nutrirsi nel modo giusto, scegliere cibi sani e leggeri, in grado di fornire le giuste sostanze senza appesantire l’organismo.

E allora, cosa è opportuno mangiare durante la preparazione degli esami?
Tra le pietanze consigliate ad esempio dalla Coldiretti, che ha stilato una serie di consigli “antistress” studiati per la dieta degli esami nella settimana più importante prima delle prove – troviamo piatti a base di pasta, riso, frutta e verdura, uova bollite e latte caldo. Da evitare invece, cibi confezionati e precotti, fritti e piatti ricchi di sale, pepe e paprika e perfino il dado da cucina (anche questo molto ricco di sale).

LEGGI anche: STRESS DA ESAMI DA MATURITA’? COMBATTETELO CON FERRO E ZINCO!

Ma oltre a suggerirci i cibi ideali, la Coldiretti suggerisce anche le fondamentali regole antistress da seguire:
1) Fare sempre la prima colazione.
2) Evitare dosi massicce di caffè, specie durante il pomeriggio e la sera.
3) Concedersi ogni tanto una pausa gratificante, magari un dolcetto, ma senza abusare con le calorie.

“Un aiuto per vincere la preoccupazione viene dagli alimenti ricchi di sostanze rilassanti – ha detto la Coldiretti – per questo non devono mancare pane, pasta o riso, lattuga, radicchio, cipolla, formaggi freschi, yogurt, uova bollite, latte caldo, frutta dolce e infusi al miele, che favoriscono il sonno e aiutano l’organismo a rilassarsi per affrontare con la necessaria energia e concentrazione la sfida scolastica. Da evitare, perché possono provocare insonnia e agitazione, sono invece caffè, patatine in sacchetto, salatini e cioccolata, che sono invece spesso presenti tra le scorte di emergenza delle ansiose vigilie. È necessario – consiglia la Coldiretti – cercare di riposare adeguatamente facendo attenzione anche all’alimentazione, evitando sia il digiuno che gli eccessi, in particolare con cibi pesanti o con sostanze eccitanti. Vanno quindi evitati alimenti troppo conditi, che rendono più difficile addormentarsi come pure cacao, the e caffè per la presenza della caffeina, oltre ai superalcolici che inducono un sonno di qualità cattiva con un difficile risveglio”.

E allora, forti di una dieta che aiuta la concentrazione, in bocca al lupo a tutti gli esaminandi! E per ridurre lo stress, oltre alla dieta provate anche con questi semplici consigli a impatto zero!

Verdiana Amorosi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook