Insetticidi nei surgelati: oltre 500 persone intossicate in Giappone

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Pesticidi nei surgelati, centinaia di persone intossicate in Giappone. Oltre 500 giapponesi hanno dichiarato di essere stati colpiti da malore dopo aver consumato dei surgelati che probabilmente erano stati contaminati da insetticidi tossici. Secondo il Ministero della Salute giapponese, almeno 556 persone hanno riferito sintomi come diarrea, vomito e mal di stomaco.

Il gruppo Maruha Nichiro Holdings, una delle più grandi aziende alimentari del Paese, la scorsa settimana aveva annunciato il ritiro dal mercato di alcuni prodotti in cui erano stati identificati livelli elevati di melatione, insetticida noto anche come melathion, che viene utilizzato sia in agricoltura che nel giardinaggio.

Tra i prodotti che potrebbero aver causato intossicazioni troviamo cibi surgelati come la pizza e le crocchette di pollo. L’azienda, dopo aver ricevuto numerose telefonate per via dell’accaduto, si è scusata pubblicamente. Saranno oltre 6 milioni le confezioni di cibi surgelati che verranno ritirate dal mercato presso uno degli stablimenti della prefettura di Gunma, a nord di Tokyo. I prodotti contaminati sarebbero stati venduti soltanto in Giappone. Nei campioni analizzati è stata riscontrata la presenza di circa 26 mila parti per milione di melatione, una sostanza che non è parte del normale processo di produzione.

Fino a questo momento l’azienda ha ritirato almeno 1 milione prodotti surgelati confezionati e ha avvisato i consumatori sottolineando che i cibi contaminati emanano cattivo odore e possono provocare vomito e dolori allo stomaco. Le cause delle contaminazioni non sono ancora state chiarite, secondo quanto riportato dalla BBC. I primi casi di intossicazione erano già stati registrati lo scorso dicembre.

pesticidi surgelati giappone

L’azienda non avrebbe agito abbastanza prontamente nel ritirare i prodotti. Fino a questo momento, le conseguenze per la salute dei consumatori non sarebbero risultate gravi e nessuno sarebbe stato ricoverato, ma l’allerta rimane alta, mentre i ritiri dei prodotti continuano. Secondo la stampa estera, i giapponesi ad aver accusato malori dopo il consumo di surgelati sarebbero oltre 800, molti di più rispetto ai dati ufficiali. Non resta che attendere per conoscere le cause della contaminazione.

Marta Albè

Fonte foto: yahoo.com

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook