Se sali di gradazione eviti la sbornia. La ricerca che smentisce il luogo comune sull’alcol

gradazione-alcoolica

Tutti i bevitori sanno che, se non ci si vuole ubriacare, bisogna aumentare la gradazione alcoolica di quello che si assume e mai scendere, ovvero si può iniziare dalla birra e poi passare al vino ma non viceversa. Mito o realtà? Mito, almeno secondo questa nuova ricerca

In Inghilterra c’è un popolare detto che recita: “Beer before wine and you’ll feel fine; wine before beer and you’ll feel queer” ovvero birra prima del vino e ti sentirai bene, vino prima della birra e ti sentirai strano. Insomma, in sintesi, il detto ci ricorda che quando si beve si deve evitare di scendere di gradazione alcolica.

Per capire se questo luogo comune, diffuso un po’ in tutto il mondo, ha un fondo di verità, è stata condotta una vera e propria ricerca, opera degli studiosi della Witten / Herdecke University in Germania e dell’Università di Cambridge nel Regno Unito, e che ha visto la sua pubblicazione sull’American Journal of Clinical Nutrition.

Lo studio ha reclutato 90 volontari di età compresa tra i 19 e i 40 anni. Le persone sono state suddivise in 3 gruppi:

  • il primo ha bevuto 2 pinte e mezzo di birra e subito dopo 4 grandi bicchieri di vino
  • il secondo la stessa quantità e tipologia di alcolici ma in ordine inverso
  • il terzo gruppo solo birra o solo vino

Dopo una settimana, il primo e il secondo gruppo si sono invertiti e hanno assunto le bevande al contrario rispetto alla volta precedente. Prima di iniziare l’esperimento, invece, le persone sono state invitate ad astenersi dall’assumere alcolici.

I risultati dello studio

Gli esperti hanno chiesto a diversi intervalli ai partecipanti di valutare quanto si sentissero ubriachi da 0 a 10 e poi lo stesso alla fine della giornata prima di bere abbondante acqua e andare a dormire.

Anche la mattina successiva, i partecipanti hanno dovuto parlare dei postumi della sbornia assegnandogli un punteggio da 0 a 56 in base a parametri come sete, fatica, mal di testa, nausea, mal di stomaco e vertigini.

I 3 gruppi avevano livelli di sbornia sostanzialmente uguali e le donne avevano in generale livelli un po’ più alti. Insomma è indifferente l’ordine con cui si assumono le bevande e c’è poco da fare: se si beve troppo ci si sbronza!

Come ha dichiarato Joran Kochling, purtroppo:

non abbiamo trovato alcun riscontro nell’idea che bere birra prima del vino provochi una sbornia più moderata rispetto al contrario. La verità è che esagerare il consumo di qualsiasi bevanda alcolica può provocare una sbornia“.

Quindi da oggi non abbiamo più la scusa che se aumentiamo la gradazione alcolica possiamo bere senza problemi. Attenzione, la sbornia è sempre dietro l’angolo!

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Coop

Arrivano nel reparto ortofrutta i meloni senza glifosato

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

dobbiaco

corsi pagamento

seguici su facebook