Scoperti i geni del gusto: in futuro ci saranno le diete genetiche?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tutti noi abbiamo gusti diversi in fatto di cibo, c’è qualcosa che ci piace molto e qualcosa che proprio detestiamo. Tutto questo da oggi non è più un semplice fatto personale ma qualcosa che ha origine nel nostro Dna. Sono stati infatti scoperti, grazie ad uno studio tutto italiano, i geni del gusto!

La ricerca che ha portato a questa scoperta è opera dell’Università di Trieste in collaborazione con l’IRCCS, Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico ed è stata presentata all’European Society of Human Genetics (Eshg). I ricercatori, coordinati da Paolo Gasparini, hanno trovato i geni specifici per 17 cibi tra cui broccoli, carciofi, pancetta e vino bianco, anche se in realtà i 4mila volontari partecipanti al progetto sono stati valutati in base al loro rapporto con circa 80 differenti cibi. I gusti di ogni persona poi sono stati confrontati con il suo personalissimo profilo genetico.

I ricercatori hanno visto che alcuni geni influiscono sulla percezione che abbiamo del sapore dei cibi, senza essere associati ai recettori specifici che ci permettono di avere le sensazioni tipiche del gusto e dell’olfatto. Anche questi geni, dunque, sarebbero responsabili della nostra preferenza per un determinato sapore piuttosto che per un altro.

Secondo gli studiosi questa scoperta potrebbe portare all’ideazione di nuove diete genetiche, che tengano dunque conto di questi fattori nel pensare un regime alimentare specifico per ogni persona. Questo sarebbe utile non solo nella lotta a sovrappeso e obesità ma anche ad ipertensione e malattie cardiovascolari.

Una scoperta interessante che non deve però diventare la scusa per non mangiare più cibi integrali o verdura perché ai “nostri geni non piacciono”. Il gusto infatti, almeno in parte, si può abituare a nuovi sapori, e ciò è particolarmente importante se facciamo scelte alimentari consapevoli che possano apportare benefici alla nostra salute.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

– 9 Ricette vegetariane per far mangiare con gusto la verdura ai bambini

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook