Un gelato a colazione rende il cervello più reattivo?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un gelato a colazione e il cervello si riattiva. Proprio così: il gelato non solo è terapeutico per il nostro umore, ma, se mangiato come primo pasto della giornata, sarebbe anche in grado di garantire un vero e proprio “sprint” cerebrale.

A sostenerlo è uno scienziato giapponese, Yoshihiko Koga, docente alla Kyorin University Hospital di Tokyo, secondo il quale consumare un po’ di gelato appena svegli darebbe il cosiddetto “brain boost”, una vera e propria spinta mentale. E il merito sarebbe non tanto del freddo, quanto di un particolare ingrediente.

LEGGI anche: GELATO FATTO IN CASA: 7 MODI PER PREPARARLO SENZA GELATIERA E 5 RICETTE

Nello studio, le persone prese a campione che hanno mangiato il gelato al momento della prima colazione hanno mostrato tempi di reazione più rapidi e si sono mostrati più pronti ad elaborare informazioni. Gli esperti hanno testato l’effetto tre cucchiai di gelato sulle funzioni mentali di un gruppo di individui, confrontandolo con i dati di altri soggetti che consumavano alimenti differenti. Dopo colazione, tutti i partecipanti si sono sottoposti a test preparati al computer e il risultato è stato che coloro che avevano mangiato il gelato avevano concluso la prova velocemente, risultando più “svegli”.

Durante le prove, sono state misurate le loro onde cerebrali e si è rilevato un aumento delle “onde alfa“, associate alla concentrazione, al rilassamento mentale e al coordinamento.

LEGGI anche: 10 GELATI VEGAN DA PREPARARE IN CASA

Un effetto dovuto semplicemente al freddo del gelato? Pare di no. Per verificare, infatti, che non fosse un risultato dovuto alla temperatura, uno stesso numero di persone è stato sottoposto allo stesso numero di esercizi, ma, al posto del gelato, hanno avuto dell’acqua molto fredda. In questo caso, non si è avuto un aumento delle prestazioni mentali.

Insomma, il gelato a colazione darebbe il giusto sprint, ma è verità unica? Crediamo proprio di no. La prima colazione è un toccasana a prescindere. A parte qualche errore da evitare, fare colazione è una buona abitudine da non tralasciare e l’occasione buona per mangiare alimenti sani.

A colazione, infatti, sarebbe bene consumare della frutta fresca e di stagione, anche da sola, oppure accompagnata da cereali integrali, frutta secca o semi oleaginosi. E lo sprint per una giornata tutta in salita, lo garantiamo, c’è eccome!

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook