Dopo l’Epifania rimangono 2 kg in più: come smaltirli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’Epifania tutte le feste porta via ma quest’anno ci ha lasciato in regalo 2 kg in più! Secondo la Coldiretti, come da tradizione, anche questa volta gli italiani non hanno saputo rinunciare alle abbuffate con parenti ed amici.

Sembra che durante il periodo delle festività ciascuno di noi abbia assunto in media 15-20mila calorie frutto del consumo di panettoni e pandori, zamponi, cotechini, carne, formaggi e dolci vari. I chili si sono accumulati facilmente anche grazie al fatto che a fronte delle abbuffate è stata ridotta se non sospesa del tutto la consueta attività fisica.

Maggiore sedentarietà, tanto cibo in più ed ecco che ora bisogna far fronte all’aumento di peso. Non a caso uno dei buoni propositi del nuovo anno per tanti italiani sarà proprio rimettersi in forma.

Attenzione però a non cadere nella facile preda delle diete drastiche, il salto dei pasti o i veri e propri digiuni. Come avvertono nutrizionisti e dietologi questo non è il modo giusto di perdere peso, piuttosto è bene seguire una dieta equilibrata in cui largo spazio deve essere dato a frutta, verdura, cereali integrali, acqua e in generale a cibi leggeri e facilmente digeribili.

Ma quali sono le verdure e la frutta più indicata in questo periodo? Ovviamente quelle di stagione! Ha stilato un elenco utile la stessa Coldiretti: arance e kiwi (per la vitamina C), mele (ipocaloriche), pere (anti-stipsi), zucche e carote (per la vitamina A), insalata (da mangiare a inizio pasto per il potere saziante), finocchi e spinaci (diuretici), cicoria e radicchio (che aiutano il fegato).

Importante non fare l’errore di mangiare la verdura scondita, un filo di olio extravergine di oliva ne esalta le proprietà e favorisce l’eliminazione delle tossine, ancora meglio se si aggiunge anche del succo di limone.

Non dimenticare infine di mangiare anche i legumi, tutte le varietà vanno bene, aiutano a raggiungere il giusto quantitativo di fibre utile al corpo per disintossicarsi e fonti di nutrienti a lento assorbimento che aiutano a saziare.

Insomma si tratta sostanzialmente di tornare a mangiare bene, evitando cibi raffinati, dolci, troppa caffeina, alcool, ecc. Potete aiutare il vostro periodo di detox (anche se sarebbe consigliato mangiare così sempre!) utilizzando poi delle tisane, spezie varie come curcuma e cannella, bevendo ogni mattina acqua e limone o centrifugati di frutta e verdura.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

10 ricette per depurarsi dopo le feste

10 spezie brucia-grassi

Acqua e limone: 10 benefici per la salute

Detox: 10 modi per depurare l’organismo divertendosi

Centrifugati: 10 ricette per depurare l’organismo

Detox: 10 consigli per depurarsi al meglio dalle tossine

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook