Contraffazioni alimentari: sequestrate false cipolle di Tropea a marchio IGP

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Continua in tutta Italia, specie al Nord, l’ondata di sequestri effettuata dai nuclei dei NAC – Nuclei Antifrodi dei Carabinieri di Parma – che ogni anno, soprattutto in estate, registrano un puntuale aumento delle contraffazioni.

In provincia di Lecco, durante un accertamento, i Carabinieri hanno scoperto che i prodotti venduti come cipolle di Tropea IGP (sottaceto) erano in realtà cipolle rosse comuni e hanno quindi avviato la procedura di sequestro.

Il titolare dell’azienda produttrice è stato denunciato per contraffazione di Indicazione Geografica e Denominazione di Origine (da poco reato penale, introdotto con l’obiettivo di tutelare i prodotti tipici nazionali).

Ma non è tutto: oltre alle false cipolle di Tropea, i Carabinieri del NUC hanno trovato anche bottiglie di falso aceto balsamico (evocativa delle rispettive denominazioni ed indicazioni geografiche), che non aveva l’autorizzazione prevista dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

Un totale di 11.500 kg di prodotto sequestrato, per un valore complessivo di 230.000 euro. In provincia di Bologna e di Bergamo invece, in alcuni laboratori alimentari, i Carabinieri hanno sequestrato 1.000 kg di paste alimentari (penne e tortelli) che indicavano impropriamente ed in maniera evocativa formaggi DOP, senza la preventiva autorizzazione dei relativi Consorzi di tutela.

In provincia di Cuneo, inoltre, dopo numerosi controlli nel settore dell’agricoltura biologica, i nuclei speciali dei Carabinieri hanno denunciato un agricoltore ed un tecnico certificatore del “biologico”, per aver redatto verbali attestanti false visite ispettive.

E non è finita. In provincia di Pavia, in un oleificio, sono state trovate delle irregolarità nella conservazione dei prodotti: il responsabile è stato multato con un’ammenda di 10.000 euro.

Anche voi siete testimoni di una contraffazione? O semplicemente sospettate un’irregolarità? Scrivete ai NAC [email protected], oppure contattate il numero verde 800 020320 del Comando Carabinieri Politiche Agricole attivo 24 ore su 24 .

Verdiana Amorosi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook