Regalati un Dry January! Tutti i vantaggi di stare un mese senza alcol

dry-january

Dry January: tutti i vantaggi di non bere alcool per un mese

Dopo le abbuffate e i brindisi di capodanno dovremmo fare uno stop non solo dal troppo cibo (in particolare quello insano) ma anche dall’alcool. La sfida del “Dry January”, ovvero di un intero mese senza alcoolici, ci permette di recuperare energia, migliorare il sonno, tenere sotto controllo il peso e addirittura può aiutare nell’impresa di smettere di fumare.

Una nuova ricerca mostra i tanti vantaggi di astenersi dall’alcool per tutto il mese di gennaio. Una sfida quella del Dry January che arriva dalla Gran Bretagna dove una campagna di salute pubblica invita la popolazione ad evitare l’alcool almeno nel primo mese dell’anno.

Condotto da Richard de Visser, psicologo dell’Università del Sussex, lo studio ha preso come campione 800 persone che avevano accettato la sfida del Dry January nell’anno precedente.

Vantaggi del Dry January

I vantaggi di trascorrere un Dry January si manifestano a breve e a lungo termine e persino chi non riesce ad arrivare ad un mese completo di astensione dall’alcool può comunque trarne beneficio.

In quanto ai vantaggi a lungo termine, si è notato che la quantità media di giorni in cui si beveva alcool nel corso dei mesi successivi era diminuita da 4 a 3 alla settimana e anche la quantità di bevande era scesa da 8,6 a 7,1. Chi era solito poi esagerare con l’alcool 3 volte al mese vedeva diminuire a 2 le giornate di sbornia.

I risultati mostravano in sostanza che chi si era astenuto dal bere a gennaio era meno propenso a farlo anche successivamente, almeno fino ad agosto.

I vantaggi evidenziati sono stati però molti altri, di cui diversi anche a breve termine:

  • Il 93% dei partecipanti ha provato la gioia del successo
  • L’88% ha risparmiato denaro
  • L’80% si sente più padrone del proprio bere
  • Il 76% ha imparato di più su quando e perché beve
  • Il 71% si è reso conto di non aver bisogno di bere per divertirsi
  • Il 70% ha migliorato la salute in generale
  • Il 71% ha dormito meglio
  • Il 67% ha più energia
  • Il 58% ha perso peso
  • Il 57% ha avuto una concentrazione migliore
  • Il 54% ha una pelle migliore

Inoltre, se tra i propositi del nuovo anno vi è anche quello di smettere di fumare, si può prendere in considerazione la possibilità di interrompere il consumo di alcolici. Un’altra ricerca ha infatti dimostrato come le due cose siano in qualche modo correlate.

Secondo lo studio, opera di un team dell’Oregon State University, i forti bevitori che stanno cercando di smettere di fumare possono scoprire che ridurre il consumo di alcool può aiutarli anche nell’impresa di interrompere con l’uso di tabacco. Infatti, il rapporto tra metaboliti della nicotina dei bevitori pesanti (un biomarcatore che indica quanto velocemente il corpo di una persona metabolizza la nicotina) si riduceva nel momento in cui diminuivano il consumo di alcool.

Ricerche precedenti hanno suggerito che le persone con rapporti più elevati di metabolismo del nicotina fumano di più e che le persone con tassi più alti hanno più difficoltà a smettere. Rallentare il tasso di metabolismo della nicotina attraverso il consumo ridotto di alcool potrebbe dunque fornire un vantaggio quando si cerca di smettere di fumare.

Insomma i vantaggi sono molti, che ne dite di accettare la sfida?

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Conto Deposito Esagon

Arriva il Conto Deposito che pianta gli alberi e riduce la CO2! Scopri di più>

10 regali per i 10 anni di GreenMe

Scarica qui i regali che abbiamo scelto per te

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

San Benedetto

Come ridurre le emissioni dell’acqua minerale: il caso San Benedetto

corsi pagamento

seguici su facebook