La dieta mediterranea salva (anche) il cuore e fa dimagrire

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dieta mediterranea contro malattie cardiache. Ormai è chiaro: la dieta mediterranea rende più felici, allunga la vita, rafforza la memoria, è un toccasana contro la sindrome metabolica, è amica dei reni e pure del cuore.

Così, se ancora c’era necessità di dimostralo, la nostra cara dieta mediterranea ci tiene alla larga anche dal rischio di malattie cardiache nel lungo periodo. A sostenerlo è uno studio effettuato dalla Harokopio University di Atene, presentato al Congresso dell’American College of Cardiology di San Diego, che ha monitorato tra il 2001 e il 2012 oltre 2.500 soggetti tra i 18 e gli 89 anni.

Ponendo l’attenzione su una dieta ricca di frutta fresca, verdura, cereali (meglio se integrali), noci, fagioli, pesce e olio d’oliva, gli studiosi hanno verificato la capacità della dieta mediterranea di ridurre quasi della metà (47%) il rischio di malattie al cuore.

La nostra ricercaspiega Ekavi Georgousopoulou, coordinatore del progetto – mostra che la dieta mediterranea è utile per tutti i tipi di persone, di entrambi i sessi, di tutte le età e con condizioni di salute buone e meno buone“.

Del 47% si sarebbero ridotte le possibilità di contrarre malattie cardiache tra coloro che hanno aderito strettamente a un regime tradizionale di dieta mediterranea rispetto a chi non ha osservato quel regime alimentare durante il lungo periodo di prova. Una vera e propria vittoria, soprattutto se si considera che una simile riduzione si è registrata indipendentemente da altri fattori di rischio come l’età, il sesso, la storia familiare, l’indice di massa corporea, il fumo, l’ipertensione, il diabete e il colesterolo alto.

PERDITA DI PESO – La ciliegina sulla torta è, infine, anche lo

stretto collegamento tra la dieta mediterranea e la perdita di peso, la riduzione del rischio di diabete, l’abbassamento della pressione sanguigna e dei livelli di colesterolo nel sangue“.

Tirando le somme, miei cari, ciò che resta da fare è soltanto dedicarci in definitiva a una dieta ricca di frutta e verdura, pesce, cereali (meglio se integrali) e grassi polinsaturi, povera di carni e latticini, consumando poco alcol ed eliminando del tutto le sigarette.

Germana Carillo

LEGGI anche:

La dieta mediterranea aiuta contro la sindrome metabolica

Dieta mediterranea: riduce il rischio di tumore dell’endometrio del 50%

Dieta mediterranea: confermata la capacità di proteggere dai tumori

Dieta mediterranea: benefici ed errori di quella odierna

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook