Depressione: le bibite dolci e gassate ne aumentano il rischio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un motivo in più per non bere bibite gassate e zuccherate: il consumo di questo tipo di bevande, in particolare quelle ‘diet’, è associato ad un aumento del rischio di depressione negli adulti. Per combattere questa patologia dell’umore meglio scegliere il caffè. È questo quello che sostiene uno studio del National Institutes of Health, che sarà presentato durante il 65mo meeting annuale della American Academy of Neurology di San Diego a marzo.

Le bevande dolcificate, il caffè e il tè sono comunemente consumate nel mondo e hanno conseguenze importanti, sul piano fisico e su quello mentale“, ha spiegato Honglei Chen, membro della American Academy of Neurology e principale autore dello studio che ha coinvolto 263.925 volontari tra 50 e 71 anni dal 1995 al 1996. Analizzandoli, i ricercatori hanno valutato il consumo di bibite con soda, tè, drink come il punch e il caffè.

Nel follow up, circa dieci anni dopo, hanno verificato tutti i casi di depressione tra i volontari a partire dal 2000. Le diagnosi di depressione erano state 11.311 e le persone che bevevano più di quattro lattine di soda al giorno avevano il 30% di probabilità in più di sviluppare il disturbo rispetto a chi non le consumava.

I partecipanti che, invece, consumavano quattro bicchieri di punch alla frutta avevano un rischio del 38% maggiore, mentre chi preferiva quattro tazze di caffè aveva circa il 10% in meno di probabilità di sviluppare la depressione. “Il nostro lavoro – concludono i ricercatori – indica che preferire il caffè non zuccherato alle bibite dolci in versione ‘diet’ può ridurre il rischio di soffrire di depressione. Ma sono necessarie ulteriori ricerche per confermare questi risultati“.

Roberta Ragni

LEGGI anche:

Punch: 5 ricette per riscaldare l’inverno

Bevande dolci e gassate: consumarle da bambini mette a rischio il cuore da grandi

“The Unhappy Truth About Soda”: il video a cartoni animati contro le bibite gassate

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook