Come ottenere il meglio dalla dieta vegana?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

“Essere vegani va contro natura.”

Questo pensiero accomuna molte persone che ritengono che la dieta vegana sia dannosa per l’essere umano in quanto non permette l’assunzione di proteine e altri nutrienti fondamentali come il ferro, le vitamine (specialmente vitamina B e D), lo iodio, lo zinco, la vitamina D e alcuni acidi grassi.

Tuttavia, questa credenza popolare è stata smentita, specialmente all’interno del mondo dello sport dove sempre più atleti d’élite, fra cui Carl Lewis e Venus Williams, hanno iniziato il loro cammino vegan, alimentando le loro performance esclusivamente con cibi che rispettano l’ambiente e gli animali.

Una nutrizione vegana, corretta ed equilibrata, rende le persone sane e forti! Scopriamo come!

Sani e vegani

Pianificare la nostra nutrizione è fondamentale per il nostro benessere fisico e mentale! Per gli atleti, come per i non atleti, seguire una dieta sana e bilanciata assicura un recupero completo favorendo le performance.

Ma quindi cosa devo mangiare per perfezionare la mia dieta? L’opzione migliore sono i cibi totalmente naturali, facili da digerire, ricchi di macro e micronutrienti, e alimenti alcalinizzanti (ad esempio tutti i vegetali, comprese le insalate, le patate mangiate con la buccia, le mandorle e gli anacardi).

In questo modo, si ridurrà lo stress derivato da un intestino in sovraccarico, condizione che potrebbe scatenare il processo infiammatorio.

Regole nutrizionali per vegani

Così come i non vegani, anche i vegani hanno bisogno del giusto apporto calorico giornaliero per far fronte alle molteplici attività giornaliere, dal lavoro allo studio, dallo sport alle uscite con gli amici. Per assumere il corretto fabbisogno di proteine, carboidrati, acidi grassi e micronutrienti, bisogna mangiare in modo proporzionato e bilanciato.

Per ottenere il meglio dalla dieta vegana, quindi è indispensabile comprendere quali siano gli alimenti maggiormente efficaci.

Per introdurre nel nostro corpo proteine complete, è importante mangiare cereali e legumi come riso e lenticchie sono vitali per assumere proteine complete. La soia biologica, il grano saraceno, il piccolo farro, la quinoa e i semi di canapa sono un’ulteriore fonte di aminoacidi essenziali.

Per un assorbimento migliore del ferro, la vitamina C è un ottimo alleato: peperoni, lenticchie, succo di limone e prezzemolo. Alcune vitamine (come la vitamina A, K, D, E) sono solubili solo nei grassi, ed è per questo motivo che è bene condire le carote con l’olio d’oliva, per esempio. Per una giusta assunzione di vitamina B12, il lievito alimentare è un’ottima fonte. Mentre le alghe sono una preziosa fonte di iodio.

La vitamina K2 si trova negli alimenti fermentati (miso e tempeh in primis!), e sono anche probiotici totalmente naturali! Semi (come i semi di chia o di canapa) e noci sono la migliore fonte di acidi grassi essenziali.

Avvertenze

Tuttavia, è bene ricordare che non esiste una dieta omogenea e perfetta per tutti! Ogni individuo ha abitudini e quindi esigenze nutrizionali differenti. Inoltre, ricerche scientifiche hanno dimostrato che vegani e non vegani sono inclini a carenze nutrizionali a causa delle caratteristiche della dieta moderna. Ad esempio, uno studio francese sottolinea come la società contemporanea sia carente di nutrienti essenziali come il magnesio, lo zinco, il ferro e le vitamine. Questo problema deriva da un consumo eccessivo di carboidrati raffinati e grassi saturi.

Ma non bisogna temere, gli integratori alimentari sostengono la nostra salute, ma è meglio scegliere quelli 100% naturali e sostenibili per rispettare corpo e natura.

La nutrizione vegana bilanciata dà al corpo la giusta energia, rigenera rapidamente le cellule e migliora la vita quotidiana ottimizzando la concentrazione e la forza fisica. Il tutto nel pieno rispetto del pianeta in cui viviamo.

Marie-Noëlle Bourgeois, Nutrizionista Crownhealth

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook