La prima colazione fa bene al cuore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una buona prima colazione e regolarità nei pasti: sono queste le due cose fondamentali se ci si vuole tenere in salute e in forma. Dei benefici di una colazione fatta come si deve se ne ha ormai ampia consapevolezza e ora un nuovo studio evidenzia che saltarla potrebbe provocare un aumento del rischio di sviluppare patologie cardiovascolari, obesità, diabete e altri disturbi legati al metabolismo.

Un nuovo studio della Columbia University di New York, commissionato dall’American Heart Association, ha infatti evidenziato che coloro che fanno colazione ogni giorno hanno meno probabilità di avere colesterolo alto e ipertensione, mentre coloro che saltano la prima colazione e fanno continuamente spuntini durante la giornata hanno maggiori probabilità di essere obesi o di contrarre il diabete.

LEGGI anche: 10 COSE DA FARE LA MATTINA PER RESTARE IN FORMA E IN SALUTE

Le persone che non si fermano la mattina a fare colazione, infatti, avrebbero la tendenza a consumare più snack dolci, bibite gassate e junk food in generale nel resto della giornata. Ci si mette così a rischio obesità e non solo: anche i valori di colesterolo e della pressione sanguigna possono arrivare alle stelle. Si stima che negli Stati Uniti ben il 30% della popolazione salti la prima colazione, mentre una statistica ha rilevato che in Italia hanno questa cattiva abitudine 7 milioni di persone.

PASTI IN ORARI SBALLATI – Se non si mangia ad orari regolari si manda in subbuglio l’orologio biologico interno e aumentano il rischio di ictus e di altre patologie cardiovascolari e si ingrassa. Ciò è legato al fatto che lo smaltimento degli zuccheri e i processi digestivi si svolgono in maniera differente tra il giorno e la notte. Per cui croce nera anche sugli spuntini serali.

Una trappola per l’eccesso di cibo è il dopo cenahanno sottolineato gli studiosi – mangiare di notte è infatti comune e si aggiungono calorie inutili davanti a tv, computer e tablet”. Una volta cenato, la cucina dovrebbe restare chiusa”.

LEGGI anche: 10 COLAZIONI ALTERNATIVE A CORNETTO E CAPPUCCINO

Fare colazione è quindi una sanissima buona abitudine cui non bisogna rinunciare. Ovviamente è meglio farla con calma a casa piuttosto che al bar. Ricordatevi che un caffè non equivale alla colazione, molto meglio frutta fresca di stagione, anche spremuta, o succhi, centrifughe o frullati fatti in casa. Via libera, infine, alle fibre che aumentano il senso di sazietà, contribuiscono a ridurre l’assorbimento di grassi e zuccheri e aiutano le funzioni intestinali. I cereali integrali sono i migliori alimenti per assumere fibre, da mangiare, ad esempio, in un gustoso muesli fatto in casa con frutta secca, semi oleosi e anche un po’ di cioccolata fondente. Se volete qualche dritta ecco qui 10 errori da evitare a colazione.

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook