Col vino rosso tanta allegria e un sorriso smagliante!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Di preferire il vino rosso per tutelare la salute dei vostri denti ve l’avevamo suggerito qualche tempo facendo riferimento ad uno studio tedesco che aveva dimostrato come il vino bianco danneggiasse i denti a causa della presenza di sostanze acide. Oggi, però, arriva un altro studio svolto da alcuni ricercatori dell”Università di Pavia a sostenere, addirittura, che il nettare degli dei nella sua versione “tinta” aiutarebbe davvero la nostra bocca, impedendo la formazione di alcuni batteri nocivi.

Nell’eterna disputa tra bianco e rosso, il secondo segna dunque un altro punto a suo favore. Ma cosa significa che il vino rosso protegge i nostri denti? Gli studiosi hanno dimostrato che alcune sostanze contenute nella bevanda formano una specie di pellicola protettiva sulla superficie dei nostri denti. Tale patina impedisce l’attacco dello “Streptococcus mutants“, che si nutre dei residui di cibo e di zuccheri intaccando lo smalto dei denti e favorendo la formazione di carie.

A rendere ancora più certi i loro risultati è stata la controprova dell’alcool. Essi hano infatti studiato le reazione dei batteri a contatto con un vino rosso privo di alcol, e il risultato è stato il medesimo. Non è l’alcol quindi ad avere effetti benefici, ma un gruppo di composti chiamato proantocianidine, sostanze ricche di antiossidanti che si trovano nella buccia dei grappoli d’uva.

La dottoressa Gabriella Gazzani, che ha preso parte alla ricerca pubblicata tra l’altro sulla rivista Food Chemistry, ha spiegato: “I batteri che si trovano nella bocca possono corrodere lo smalto dei denti attaccandosi alla loro superficie. Il batterio Streptococcus mutants che si nutre di zuccheri che introduciamo con la nostra dieta è tra i più nocivi perché provoca la demineralizzazione dello smalto. Il vino rosso, però, impedisce al batterio di intaccare la superficie dello smalto, proteggendo i denti e prevenendo il loro deterioramento“.

Francesca Mancuso

Foto: Maura Tomei

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook