@ marctran/123rf.com

Gli insospettabili cibi “salutari” che contengono più zuccheri di una ciambella glassata

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Spesso li compriamo proprio perché pensiamo facciano bene alla nostra linea e contengano pochi zuccheri aggiunti, e invece questi cibi insospettabili sono molto pericolosi per il nostro livello glicemico

Se vogliamo dimagrire o mantenerci in forma, è importante fare attenzione all’assunzione giornaliera di zuccheri. Secondo le stime dell’American Heart Association (AHA), le donne dovrebbero limitarsi a non più di 25 grammi di zuccheri aggiunti al giorno, corrispondenti a circa 6 cucchiaini; per gli uomini, invece, la quantità massima raccomandata è di 36 grammi (circa 9 cucchiaini).

Abolito quindi lo zucchero dal caffè in ufficio, via bevande zuccherate, caramelle e dolciumi dalla nostra credenza e largo a prodotti considerati più magri e più salutari. Ma attenzione: anche ciò che consideriamo ‘dietetico’ spesso può nascondere delle insidie, e contenere alti livelli di zuccheri nascosti. Vediamo alcuni prodotti a cui prestare particolare attenzione.

Yogurt

Lo yogurt rappresenta la prima tappa obbligata di chi inizia un nuovo e più salutare regime alimentare, ma è bene leggere attentamente la lista degli ingredienti e le informazioni nutrizionali per non correre il rischio di assumere zuccheri ‘indesiderati’. Secondo uno studio condotto nel Regno Unito che ha analizzato otto categorie di yogurt comunemente presenti nei supermercati (fra cui yogurt da bere, yogurt per bambini, yogurt greco), lo yogurt greco è quello a minor contenuto di zucchero rispetto a tutte le altre categorie. Non solo: alcuni degli yogurt presi in esame hanno dimostrato di avere un contenuto di zuccheri talmente alto da essere equiparati a un dolce a fine pasto piuttosto che a uno spuntino dietetico. Questi risultati non devono sorprenderci, tuttavia: spesso in prodotti a basso contenuto di grassi o di calorie vengono aggiunti zuccheri (o anche sale) per renderne più gradevole il sapore.

(Leggi anche: Yogurt: 5 criteri con cui sceglierne uno davvero salutare)

Attenzione agli zuccheri ‘nascosti’ sulle etichette degli ingredienti, come sciroppo d’agave, malto d’orzo, melassa, sciroppo di riso, caramello, destrosio, etilmaltolo, panela. Il latte utilizzato per fare lo yogurt contiene già naturalmente uno zucchero (il lattosio) che deve essere messo nel novero degli zuccheri consumati quotidianamente. Meglio quindi dolcificare naturalmente lo yogurt bianco aggiungendo frutta fresca: in questo modo assumeremo anche più fibre e acqua. Se ai bambini non piacciono i pezzettini di frutta all’interno dello yogurt, basterà frullarli con un frullatore ad immersione.

Yogurt greco benefici

@Diamant24/123rf

Barrette energetiche

Una volta considerate appannaggio esclusivo di atleti e sportivi, ora le barrette energetiche sono diventate di moda – anche per la loro facilità di trasporto e di consumo: si infilano in una borsa e si possono portare ovunque, e possono essere consumate senza posate. I richiami alla linea e alla salute non mancano nella scelta degli slogan e delle immagini mostrate sulle confezioni di questi prodotti, ma fanno davvero bene come vogliono farci credere?

Molte barrette energetiche, proprio perché pensate in origine per chi pratica sport e consuma molte energie, hanno un alto contenuto calorico e proteico; contengono inoltre una discreta quantità di grassi (da 3 a 5 grammi per barretta) e di fibre. Infine, sono ricche di zuccheri aggiunti. Anche in questo caso, è importante leggere con attenzione la lista degli ingredienti: se è più lunga della nostra lista della spesa, sarebbe opportuno lasciare le barrette sul ripiano del supermercato.

Un buon compromesso sarebbe quello di farsi in casa le proprie barrette, in modo da avere sempre a portata di mano uno snack veloce, nutriente ma al tempo stesso sano. Ecco qualche ricetta da cui poter partire.

Granola

Anche la granola, il mix di cereali e frutta secca utilizzati tradizionalmente per la prima colazione, può nascondere insidie per chi sta cercando di limitare il proprio consumo giornaliero di zuccheri. Bastano una tazza e mezza di granola per raggiungere il fabbisogno di zuccheri giornaliero consigliato per una donna (25 grammi). Meglio quindi sostituirla con un mix di frutta secca, frutta fresca e semi per fare il pieno di vitamine, fibre e acidi grassi omega-3 (importantissimi per la salute del nostro cuore e dell’apparato digerente) – oppure provare una di queste semplicissime ricette per fare in casa la propria granola.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook