Caffé: e addio diabete!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il caffè, tanto amato da noi italiani, ha numerosi benefici per la nostra salute. Non solo. Secondo l’ultima ricerca condotta da un gruppo di ricercatori cinesi della Huazhong University of Science and Technology di Wuhan, la bevanda ci aiuta a tenere lontano il diabete di tipo 2.

Gli studiosi, in particolare, hanno verificato l’influenza di una sostanza, l’amiloide islet polipeptide (hIAPP) nel dare origine al diabete di tipo 2 o diabete mellito. Successivamente si sono poi interrogati su come bloccarne il processo.

A guidare lo studio Ling Zheng, che insieme al collega Kun Huang, ha rintracciato due sostanze contenute nel caffè, in grado di bloccare gli effetti dell’hIAPP. Detto fatto. Dopo i test, i risultati ottenuti non hanno lasciato molti dubbi. Il caffè aiuta a prevenire il diabete.

Secondo i ricercatori cinesi, chi beve quattro o più tazzine di caffè ogni giorno, ha un rischio del 50 per cento più basso di contrarre il diabete di tipo 2. Ma non è tutto. Ogni tazzina grantisce una ulteriore riduzione del rischio di ammalarsi di diabete pari al 7 per cento.

Ma non si tratta della prima ricerca che ha dimostrato il legame tra caffè e diabete. Uno studio americano condotto nel 2005 ha provato che bere caffè in quantità piuttosto elevate porti ad una riduzione del rischio di insorgenza del diabete mellito. E lo quantifica: 6 tazzine al giorno diminuirebbero il rischio di diabete di tipo 2 fino al 54% per gli uomini e al 29% per le donne.

Altri effetti benefici del caffè, appurati da precedenti studi, riguardano i radicali liberi e le capacità cognitive. Il nostro amato espresso infatti ci aiuta a prevenire diversi tipi di malattie e di disturbi, difendendo le nostre cellule dall’azione dei radicali liberi. Questo grazie all’acido clorogenico, che ha una potentissima azione antiossidante ed è presente in maniera rilevante nella bevanda.

Per non parlare del miglioramento delle capacità cognitive, nettamente aiutate da una bella tazzina di caffè, al punto da far ritenere che possa essere utile anche nella prevenzione dell’Alzheimer.

E se volete conoscere quali sono i pro e i contro del caffè, non perdetevi il nostro approfondimento.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook