Bere un bicchiere di birra ogni giorno potrebbe farti vivere fino a 90 anni. Lo studio olandese

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Bere un po’ di birra ogni giorno per allontanare la vecchiaia! Se l’elisir di lunga vita esiste, potrebbe celarsi nel luppolo e nel malto. Uno studio ha infatti scoperto che bere birra quotidianamente (ovviamente in dosi non eccessive) può aumentare notevolmente le possibilità di arrivare ai 90 anni. Con i dovuti limiti.

La ricerca condotta all’Università di Maastricht nei Paesi Bassi e che sta per essere pubblicata nel nuovo numero di Age Agening ha, di fatto, messo in evidenza che gli uomini che bevono mezza pinta di birra ogni giorno hanno l’81% di probabilità in più di entrare nel decimo decennio di vita rispetto a quelli che sono astemi.

Lo stesso varrebbe per le donne: le gentili donzelle che bevono un bel bicchiere di birra aumentano di un terzo le loro possibilità di celebrare i nove decenni di vita.

Per arrivare a queste conclusioni, gli studiosi hanno monitorato le abitudini di consumo di mezzo milione di consumatori nel corso di venti anni,  scoprendo che anche il whisky, sempre limitatamente, avrebbe gli stessi effetti benefici della birra.

Lo studio

Gli studiosi hanno monitorato le abitudini alcoliche di 5.500 uomini e donne nati tra il 1916 e il 1917 nel corso di due decenni, ed è emerso che bere alcolici con moderazione può fare molto bene al cuore.

I risultati hanno mostrato che il 34% delle donne e il 16% degli uomini sono sopravvissuti fino ai 90 anni, con una quantità di alcol all’incirca equivalente a una mezza pinta di birra. Bere più di 15 g di alcol è risultato avere un effetto dannoso, poiché assunzioni quotidiane più grandi hanno portato a morti premature.

Le nostre analisi mostrano associazioni significativamente positive tra alcol e longevità negli uomini e nelle donne. Tuttavia – ha detto il professor Piet van den Brandt al The Mirror. I risultati non dovrebbero essere usati come motivazione per iniziare a bere”.

La loro teoria è che bere con moderazione è effettivamente un bene per il cuore, ma bere troppo sarebbe ovviamente nocivo. Ingozzarsi di birra, cioè, non è il modo giusto se ci si vuole godere una vita lunga e sana. Infine, se non si è bevitori, questo non significa che siete sulla strada sbagliata: “i risultati non dovrebbero essere usati come motivazione per iniziare a bere”, continuano i ricercatori.

E ovviamente noi appoggiamo in pieno. In ogni caso, dalla prevenzione dell’osteoporosi a quella del diabete, fino ai benefici per i reni e per la digestione, sulle qualità e sui vantaggi del bere un sorso di birra c’è già un’ampia letteratura. Qui trovate, per esempio, 10 benefici per la salute che non vi sareste aspettati.

Fonti: PubMed/ The Mirror /

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook