Basta biossido di titanio nei preparati per dolci. La petizione per chiedere a “Cameo” di non utilizzare più il controverso E171

Nei preparati per dolci troviamo diversi ingredienti tra questi, purtroppo, è possibile che sia inserito il biossido di titanio, una sostanza potenzialmente cancerogena. Foodwatch Germania ha lanciato una petizione per chiedere a Dr Oetker (Cameo in Italia) di eliminare questa sostanza dai suoi prodotti.

Foodwatch Germania è un Ong che vuole garantire la sicurezza alimentare ai consumatori. Recentemente il suo impegno si è concentrato su un additivo che nelle etichette possiamo trovare nascosto sotto la sigla E171. Si tratta del biossido di titanio, utilizzato dal marchio Dr Oetker (noi lo conosciamo come Cameo) come colorante bianco in preparati per torte, zucchero a velo, guarnizioni, praline e altri prodotti utili a chi prepara dolci.

Tale colorante è presente in forma micro e nanometrica in diversi prodotti alimentari. La dimensione delle particelle di cui è composta questa sostanza è di fondamentale importanza in quanto alcune ricerche, come quelle dell’Istituto nazionale francese per la ricerca agronomica (Inra), hanno evidenziato che ingerire nanoparticelle di biossido di titanio potrebbe aumentare il rischio di cancro.

L’E17 può danneggiare la flora intestinale e addirittura causare il cancro se presente nei prodotti alimentari sotto forma di nanoparticelle che, a causa delle loro dimensioni ridotte, possono penetrare più facilmente le barriere protettive fisiche del nostro organismo tra cui proprio l’intestino.

La Dr.Oetker si era giustificata dichiarando di utilizzare biossido di titanio in particelle superiori alla scala dei nanometri. Quello che hanno scoperto le analisi di Foodwatch, però, era esattamente il contrario:

“in quattro su quattro prodotti testati, sono stati rilevati livelli significativi di nanoparticelle”.

biossido-titano-test-tedesco

Nello specifico si andava da un 22% di particelle di dimensioni nanometriche in un mix per torte per arrivare addirittura al 100% di nanoparticelle nel prodotto Dekor Creation Rosa Mix.

Proprio in quanto ingrediente potenzialmente cancerogeno, la Francia ha già deciso di vietare l’uso di biossido di titano a partire da gennaio 2020. Secondo l’Autorità francese per la sicurezza alimentare (ANSES), infatti, la sicurezza dell’additivo non può attualmente essere dimostrata.

A questa presa di posizione, ora si aggiunge anche la protesta di Foodwatch che, attaverso una petizione, chiede al Dr Oetker di rinunciare immediatamente al controverso colorante E 171. Si può aderire QUI.

Purtroppo non solo questo marchio utilizza in alcuni dei suoi prodotti biossido di titano, questo ingrediente è presente, come sottolinea Foodwatch, anche nei dolciumi Mars e Dunkin Donuts, si trova nelle gomme da masticare e nei confetti, mentre per quanto riguarda i prodotti non alimentari è possibile trovarlo nei dentifrici e nei cosmetici.

Stiamo sempre attenti a leggere le etichette! Se poi vogliamo essere sicuri di non trovarlo, possiamo orientarci verso i prodotti biologici all’interno dei quali l’utilizzo di questa sostanza è vietato.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Coop

Non solo dal contadino, si può scegliere etico anche al supermercato

Sorgente Natura

Pasta: come scegliere la migliore (non solo di grano duro)

Coop

Coop pianta più di 6.000 alberi per la campagna M’Illumino di meno 2020

Sparkasse Green

La banca punta alla sostenibilità ambientale

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook