Come le lobby delle bevande zuccherate influenzano le ricerche sull’obesità

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’ideale sarebbe che le ricerche scientifiche fossero sempre e in ogni caso libere ed indipendenti. Troppo spesso invece sono proprio coloro che hanno più interessi a finanziarle ed è normale che la fiducia dei consumatori sia tendenzialmente poca, dato che queste potrebbero essere quantomeno imparziali se non addirittura distorte. Ora arriva anche una conferma scientifica, almeno relativamente alle ricerche effettuate sulle bevande zuccherate e sul loro rapporto con l’aumento di peso.

Alcuni ricercatori del Dipartimento di medicina preventiva e salute pubblica dell’Università di Navarra in Spagna hanno effettuato una revisione sistematica di 18 conclusioni ottenute da altrettante ricerche scientifiche pubblicate dal 2006 ad oggi. Tra queste vi erano 6 studi che vedevano studiosi e finanziatori legati in qualche modo tra loro, ovvero era nota una relazione di tipo finanziario con industrie alimentari con evidenti interessi in merito alla questione.

Quello che hanno notato i ricercatori spagnoli è che nel caso ci siano conflitti d’interesse sono maggiori di ben 5 volte (rispetto ad una “ricerca libera”) le possibilità che il risultato dello studio sia negativo, ovvero che si arrivi alla conclusione che non esistano connessioni scientificamente provate di una correlazione tra bevande zuccherate e aumento di peso. In realtà, l’83,3% degli studi effettuati senza conflitto d’interesse, giungono a conclusioni diametralmente opposte ovvero che queste bevande sono invece un reale fattore di rischio per l’aumento di peso.

La ricerca dell’Università di Navarra, dunque, pubblicata dalla rivista Plos Medicine, suggerisce senza mezzi termini che interessi finanziari e ricerca scientifica non possono e non devono andare d’accordo, dato che è troppo alto il rischio che si influenzino le conclusioni dello studio con chiari danni per i consumatori.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

Le 10 bevande peggiori per la nostra salute

Bibite gassate: 10 motivi per smettere di berle

Bevande senza zucchero più dannose per la salute (e la dieta)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook