@ iakovenko/123rf.com

Cosa succede al tuo corpo quando bevi il caffè a stomaco vuoto, secondo la scienza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Bere caffè a stomaco vuoto, un’abitudine praticata da molti, può provocare questo effetto indesiderato

Quelli che sono abituati a consumare una tazza di caffè bollente appena svegli, prima di qualsiasi altra attività, per mettere in moto il cervello e far partire la giornata, dovrebbero pensarci due volte prima di bere caffè a stomaco vuoto.

La caffeina, infatti, entra più velocemente in circolo nel nostro organismo se non abbinata a del cibo. Secondo questo studio, la caffeina ha bisogno di circa 45 minuti per essere pienamente assorbita dal nostro corpo, ma il picco dell’assorbimento viene raggiunto già a partire dai 15 minuti successivi all’assunzione del caffè.

Questo tempo, tuttavia, può essere influenzato da molteplici fattori, anche genetici: il 95% della caffeina metabolizzata dal nostro organismo è influenzata da un gene chiamato CYP1A2, presente nel nostro organismo in due varianti che ci rendono ‘metabolizzatori’ veloci o lenti di caffè, a seconda di quanto la caffeina abbia effetto su di noi.

Un altro fattore di assorbimento della caffeina è, come abbiamo detto, la presenza (o l’assenza) di cibo nel nostro stomaco. Secondo uno studio condotto dalla Harvard University, avere assunto del cibo prima del caffè – soprattutto se ricco di fibre – rallenta il processo di assimilazione della caffeina e ne riduce gli effetti eccitanti.

(Leggi anche: I segnali che il tuo corpo ti manda per dirti che stai consumando troppa caffeina)

Per alcune persone, bere caffè a stomaco vuoto può non fare la differenza e non arrecare alcun danno. Ma per altri, questo improvviso carico di caffeina può provocare stati di ansia o nervosismo da non sottovalutare: secondo questo studio, infatti, esiste una chiara correlazione fra un elevato consumo di caffeina e l’insorgenza di episodi di ansia per molte persone. Insomma, se abbiamo già la tendenza ad essere persone nervose o ansiose, bere caffe a stomaco vuoto può rovinarci l’umore già dalle prime ore del mattino.

Meglio quindi accompagnarlo con una ricca colazione a base di cereali integrali e fibre, per limitare l’assorbimento subitaneo della sostanza eccitante. Inoltre, anche se non si soffre di ansia, è bene comunque non esagerare con il caffè per non incorrere in alcuni rischi per la salute, come dimostra questa ricerca.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook