Banane: verdi, gialle o marroni? A che grado di maturazione è meglio consumarle?

Colori banane

A che punto di maturazione va consumata una banana? C’è a chi piace perfettamente gialla, chi scarta le parti marroni tipo i bambini e chi preferisce la banana verde dura un accidenti. Quello che non tutti sanno è che ad ogni colore corrisponde un beneficio. Che tipo di colore deve avere, allora, una banana perché risponda alle nostre esigenze?

Secondo i benefici che vogliamo ottenere, insomma, dobbiamo consumare una banana piuttosto che un’altra. Sapevate, per esempio, che le banane ben mature sono 8 volte più efficaci quando si tratta di rafforzare il proprio sistema immunitario?

Le banane sono tra i frutti più nutrienti che abbiamo a disposizione, caratterizzato soprattutto dal senso di sazietà che conferisce e dall’essere una fonte significativa di potassio. Mangiarne spesso aiuta a mantenerci in salute, perdere peso e migliorare la funzione intestinale. Ma le banane hanno mille altre proprietà.

Il punto è: di colore devono essere?

I colori delle banane

Il segreto è preferire banane verdi piuttosto che mature o gialle in base alle proprie esigenze ed è importante sapere che il valore nutrizionale delle banane cambia con la maturazione.

Verità di base è che le banane più sono mature, più sono dolci. Questo perché gli enzimi in essi contenuti si convertono in amido e quando il frutto matura, questo amido viene convertito in mono e disaccaridi come saccarosio, glucosio e fruttosio (zuccheri semplici). È proprio quando l’amido si trasforma in zucchero semplice che la banana matura è anche più facile da digerire. Tuttavia, diversi studi hanno scoperto che quando maturano, le banane perdono parte delle loro vitamine e minerali.

Di contro, quando la banana è matura, produce anche diversi antiossidanti e proprietà antitumorali, mentre quanto è completamente gialla o presenta macchie scure, produce una sostanza chiamata TNF (fattore di necrosi tumorale), che ha la capacità di combattere le cellule maligne.

Pertanto, per la maggior parte delle persone è più conveniente consumare banane quando sono completamente mature, soprattutto ben gialle e con macchie sulla loro pelle. Tuttavia, le persone che soffrono di diabete o sono a rischio o semplicemente vogliono evitare un rapido aumento dei livelli di zucchero, possono includere banane nella loro dieta, ma quando sono ancora verdi.

Nello specifico, è possibile distinguere le diverse esigenze:

banane verdi

Le banane verdi: sono consumate principalmente per le loro proprietà medicinali. Hanno un basso indice glicemico rispetto a quelli maturi, il che le rende molto più sane rispetto alle banane gialle. Consumare banane con questa “sfumatura” aiuta anche a prevenire le malattie cardiache ed indicato per i pazienti diabetici.

banane gialle

Le banane gialle: sono decisamente le più belle a vedersi e sono ricche di fibre, potassio, antiossidanti, vitamine come B6 e C, e pectina, che conferisce al frutto la sua forma strutturata e aiuta anche a mantenere l’elasticità della pelle.

banane macchiate

Le banane macchiate: sono ricche di antiossidanti, aiutano a prevenire il bruciore di stomaco e l’indigestione. Inoltre, quando una banana matura il suo contenuto di zucchero e la quantità di sostanze nutritive aumenta, il che rende la banana con le macchie meglio di quella gialla o verde. Queste macchie indicano la presenza di una sostanza che combatte il cancro, oltre a migliorare il sistema immunitario e aiutare il rinnovamento cellulare nel corpo, prevenendo i tumori.

banane marroni

Le banane marroni: sembrano frutti marci, ma non buttatele via! Queste banane sono molto morbide e hanno benefici per le ossa, i muscoli e per mantenere in equilibrio i livelli di cortisolo (ormone responsabile dello stress). Aiutano anche nella digestione.

Ma quando è meglio non mangiare per niente le banane? Gli esperti raccomandano di non includere le banane dalla dieta quando si soffre di insufficienza epatica o insufficienza renale. In questi casi è meglio consultare il medico prima di consumare banane.

Per il tutt* gli altri vale la pena mangiarne ma, non essendo di nostra coltivazione, scegliamo sempre le banane provenienti dal commercio equo e solidale e da agricoltura biologica.

Leggi anche

Germana Carillo

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

corsi pagamento

seguici su facebook