Avocado, ananas, papaya: la frutta (e la verdura) con MENO pesticidi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Torna puntuale anche per il 2021 la classifica della frutta e verdura più contaminata da pesticidi, ma anche quella dei cibi “buoni” in cui sono presenti meno sostanze chimiche. A fornirla l’Environmental Working Group (EWG) che ogni anno analizza una serie di prodotti presenti sul mercato americano.

Leggi: Pesticidi: indovina quali sono la frutta e la verdura più contaminate? La classifica “sporca dozzina”

Anche per il 2021, quindi, per il diciassettesimo anno consecutivo, l’Ewg ha ha classificato i livelli di residui di pesticidi di frutta e verdura sulla base di campioni prelevati dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti e dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti. 

Accanto alla Sporca Dozzina, c’è come sempre la Clean Fifteen, la lista della frutta e della verdura meno contaminata da pesticidi e fungicidi.

Clean Fifteen 2021

Anche la classifica della frutta e verdura “più pulita”, non si discosta molto da quella dello scorso anno (sono gli stessi alimenti, ma in ordine diverso). Troviamo:

Questi 15 articoli avevano le quantità più basse di residui di pesticidi, secondo l’analisi di EWG dei dati USDA più recenti. I risultati chiave:

  • Avocado e mais dolce erano i più puliti. Meno del 2% dei campioni ha mostrato pesticidi rilevabili
  • Le prime sette colture Clean Fifteen sono risultate positive per tre o meno pesticidi su un singolo campione
  • Quasi il 70% dei campioni di frutta e verdura Clean Fifteen non aveva residui di pesticidi
  • I residui multipli di pesticidi sono estremamente rari sulle verdure Clean Fifteen. Solo l’8% dei campioni di frutta e verdura Clean Fifteen aveva due o più pesticidi

Fonte: EWG

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook