La rabbia si combatte a tavola: ecco i cibi per mantenere la calma

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La calma è la virtù dei forti. Vero, ma anche di coloro che mangiano determinati alimenti e non saltano i pasti: una ricerca dell’Università di Cambridge condotta dall’italiano Luca Passamonti del Cnr di Catanzaro rivela quali sono i cibi che riducono la rabbia e possono farci raggiungere questa condizione emotiva caratterizzata da una serafica tranquillità sia esteriore che interiore, la calma, che fa tanto bene alla nostra salute psico-fisica. E saltare un pasto può rivelarsi fatale.

Si tratta di cibi “calmanti” che contengono l’amminoacido triptofano, il precursore della seratonina, chiamata anche l’ormone del buonumore: latte, cioccolato, merluzzo, tonno, alici, caviale, formaggi, maiale, vitello, pollo, tacchino, avena, noci, arachidi, cacao amaro. Altro che tecniche di meditazione orientali o training autogeno!

Passamonti, che ha coordinato la ricerca pubblicata sulla rivista Biological Psychiatry, ha spiegato di aver sottoposto dei volontari a risonanza magnetica, dopo aver limitato la produzione di serotonina nel loro cervello, per dimostrare l’effetto benefico di questo ormone. I ricercatori hanno così rilevato che in questa situazione la comunicazione fra le aree cerebrali che controllano la rabbia viene limitata, e che l’effetto è maggiore negli individui caratterizzati da un carattere più aggressivo.

La scoperta, che potrebbe avere importanti implicazioni nel trattamento dei disturbi psichiatrici caratterizzati da comportamenti particolarmente violenti, rivela l’importanza dei cibi che contengono l’amminoacido triptofano, dato che l’organismo umano non è in grado di sintetizzarlo.

Allora, se certe volte non riusciamo proprio a mantenere la calma, non è solo colpa di una vita frenetica, né del traffico dell’ora di punta e nemmeno del lavoro o delle urla dei nostri figli. Da oggi sappiamo che la difficoltà nel trovare il giusto equilibrio con noi stessi e con il resto del mondo potrebbe dipendere da quello che mangiamo. Non assumendo gli alimenti “calmanti” ogni giorno, sarà più facile arrabbiarsi e perdere le staffe. Et voilà, l’alibi è servito! In tal senso vi consigliamo anche di leggere gli alimenti che rendono felici.

Roberta Ragni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook