@Yasuhiroamano/123rf

Alga Klamath, cibo per la mente! Proprietà, usi e dove trovarla

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’alga Klamath è una microalga commestibile, dalle potenti proprietà benefiche per il nostro organismo e per la nostra energia mentale

L’alga Klamath prende il suo nome dal lago Upper Klamath in Oregon, USA. Si tratta di un alimento verde selvatico, che è stato a lungo apprezzato per la sua vasta gamma di nutrienti biodisponibili e altre molecole. Insieme ai benefici per la salute generale del nostro organismo, questa microalga ha effetti positivi anche sull’energia mentale, l’attenzione, l’umore e l’ansia.

Alghe Klamath: come venivano usate anticamente

Le alghe sono state la prima forma di vita sul pianeta, e le prime a realizzare la fotosintesi con il sottoprodotto dell’ossigeno ponendo così le basi per la vita di tutti gli organismi. Anche ora, le alghe sono ancora responsabili fino al 90% di tutta la fotosintesi sulla terra. 

Esistono all’incirca oltre 20.000 specie, che vanno dagli organismi unicellulari a quelli multicellulari come le alghe, il gruppo più grande e complesso di tutti. Le alghe come integratore alimentare sono state utilizzate per migliaia di anni. Le prime civiltà, tra cui gli Aztechi e le tribù africane, usavano le alghe blu-verdi come fonte aggiuntiva di proteine.

Alga Klamath come nutriente 

L’alga Klamath (Aphanizomenon Flos-Aquae o AFA) è una delle poche microalghe commestibili, e si differenzia dalle altre in quanto cresce spontaneamente in un ambiente ottimale ricco di minerali che le consente di sviluppare un profilo nutrizionale unico. Si trova allo stato selvatico nell’Upper Klamath Lake, in Oregon nel Nord America, un lago molto ricco di minerali. Il notevole contenuto di nutrienti a disposizione delle alghe si è verificato dopo un’eruzione vulcanica, all’incirca contemporaneamente alla formazione stessa del lago. 

In questo habitat c’è abbastanza AFA per aiutare a nutrire quasi tutti gli abitanti dell’emisfero occidentale. Inoltre, se si dovesse svuotare il lago di tutte le sue alghe, potrebbero rigenerarsi entro pochi giorni; l’AFA è quindi ecosostenibile.

Leggi tutti i nostri articoli sulle alghe

Profilo nutrizionale

Il segreto di questa alga sta nel suo straordinario profilo nutrizionale: contiene più di 65 vitamine, minerali, aminoacidi e acidi grassi essenziali. La sua struttura consente un assorbimento ottimale dei nutrienti essenziali, con un tasso di assimilazione e utilizzo effettivo del 95%.

Proteine

L’alga Klamath è particolarmente ricca di proteine ​​vegetali, circa il 55-70% del suo peso. In termini qualitativi, le proteine ​​AFA Klamath sono proteine ​​complete, contenenti tutti gli amminoacidi essenziali.

Vitamine

È interessante notare che nessuna verdura comune contiene vitamina B12, il che rende difficile includerla in una dieta. L’alga Klamath è, invece, particolarmente indicata per vegetariani e vegani.

Pigmenti

L’alga Klamath contiene i seguenti pigmenti essenziali:

  • carotenoidi: contiene pigmenti giallo-arancio chiamati carotenoidi, tra cui il ß-carotene, un potente antiossidante e fonte di vitamina A, in quantità dieci volte superiori alle carote.
  • clorofilla: è anche un’ottima fonte di clorofilla (1-2% del peso secco).

Benefici

L’Afa klamath è tra gli alimenti più completi del pianeta. I benefici della vitamina B12 che contiene sono numerosi, come:

  • efficace nel garantire la corretta funzione psicologica
  • efficace nel garantire la funzione del sistema nervoso
  • sostiene il processo di divisione cellulare
  • ultimo ma non meno importante, contiene anche feniletilamina (PEA), un noto neurotrasmettitore.

Clorofilla e disintossicazione

L’alga Klamath non è solo ottima per il suo contenuto nutrizionale, ma viene anche utilizzata per la disintossicazione. Contiene un’elevata quantità di clorofilla e, una volta ingerita, quest’ultima ha dimostrato di essere un potente antiossidante, un antisettico naturale e un riequilibratore del pH.

Possiede anche proprietà antitumorali e può legarsi alle sostanze chimiche ambientali, impedendo loro di legarsi al DNA. Dato che ogni anno tonnellate di sostanze chimiche, metalli pesanti e agenti cancerogeni vengono rilasciate nell’atmosfera e possono accumularsi nei nostri tessuti, compreso il nostro sistema nervoso, può essere efficace ingerire qualcosa in grado di legarsi in modo innocuo con queste sostanze per promuoverne l’espulsione. 

Alghe Klamath cervello e sistema nervoso

Vi sono due ingredienti unici che spiegano il particolare valore delle alghe Klamath come integratore di supporto per il cervello. Oltre all’ampia gamma di nutrienti menzionati, è una preziosa fonte di feniletilamina (PEA), un’anfetamina endogena naturale in grado di modulare l’umore.

La PEA è conosciuta come la “molecola dell’amore” perché aumenta le endorfine naturali normalmente prodotte quando siamo innamorati o durante l’esercizio. Secondo una ricerca la PEA agisce attivando la neurotrasmissione della dopamina e di altre catecolamine nel cervello. A differenza delle anfetamine sintetiche, che non sono facilmente metabolizzate e continuano ad attivare eccessivamente il sistema nervoso fino al punto di danneggiarlo, la PEA è considerata un neuromodulatore naturale, che può essere utilizzato secondo le nostre esigenze omeostatiche, e viene rapidamente eliminata quando non è più richiesta.

Questo è il motivo per cui la PEA può essere assunta in modo sicuro a tempo indeterminato dai malati di Parkinson o di Alzheimer, dove non si tratta solo di un cattivo metabolismo dei neurotrasmettitori ma anche di una bassa produzione di neurotrasmettitori dovuta alla degenerazione dei neuroni. Secondo uno studio, il ruolo della dopamina è stato implicato nel morbo di Parkinson e nell’Alzheimer; i malati di Parkinson hanno infatti scoperto di essere carenti di PEA.

Alga Klamath e inibizione MAO-B

L’AFA non è l’unico alimento a contenere PEA, in quanto è presente in molti cibi, ed essendo anche una molecola molto piccola può passare facilmente attraverso la membrana intestinale e la barriera emato-encefalica. Tuttavia, quando la PEA viene ingerita, di solito viene scomposta da enzimi specifici, noti come monoaminossidasi-B (o MAO-B) all’interno del fegato e dell’intestino, rendendola inefficace. Ma il PEA presente nell’alga Klamath è naturalmente protetto da questo fenomeno da potenti antiossidanti. Questi funzionano come inibitori MAO-B naturali, che proteggono la PEA permettendogli di entrare nel cervello per svolgere i suoi benefici.

Gli inibitori MAO-B hanno un potere paragonabile a quello del farmaco segelilina, utilizzato nel morbo di Parkinson, ma senza effetti collaterali; questo farmaco è un inibitore irreversibile delle MAO-B che distrugge gli enzimi, mentre gli inibitori naturali sono reversibili e rallentano solo la loro azione.

Non solo questi antiossidanti naturali, noti come ficocianine AFA, proteggono la PEA ma forniscono anche un grado significativo di neuroprotezione. Questo è importante perché il danno ossidativo causato dallo stress emotivo, nutrizionale e ambientale è alla radice del progressivo sviluppo di condizioni neurodegenerative, come l’Alzheimer e il Parkinson, e sono anche una caratteristica dei disturbi dell’umore come la depressione. Inoltre, uno studio ha dimostrato che con l’avanzare dell’età, le concentrazioni di dopamina nel nostro corpo diminuiscono del 12% ogni 10 anni dopo i 45 anni, mentre l’attività dell’enzima MAO-B sull’ipotalamo degli individui di età superiore a 50 anni è di circa 2,5 maggiore rispetto agli individui più giovani.

Gli studi clinici sui sintomi della menopausa

Alcuni studi clinici hanno utilizzato un estratto concentrato di alga Klamath, nota come Klamin, che contiene circa 15 mg per grammo di PEA per trattare i sintomi tipici della menopausa. Lo studio, da pubblicare su Gynecological Endocrinology, è stato effettuato su 20 donne con sintomi tipici della menopausa quali sbalzi d’umore, depressione, ansia e mancanza di autostima. I soggetti hanno assunto 2 compresse al giorno di Klamin per 2 mesi.

Ci sono stati risultati statisticamente significativi, con miglioramenti che vanno dal 30% al 40% nelle scale di misurazione specifiche per depressione, ansia e autostima. Inoltre, tutte hanno riportato un aumento significativo del loro benessere generale e dei livelli di energia. Man mano che i livelli di estrogeni diminuiscono durante la menopausa, si verifica un cambiamento parallelo nel livello dei neurotrasmettitori (diminuzione di dopamina e serotonina, mentre aumento di noradrenalina) che causa molti dei sintomi della menopausa. I successivi disturbi dell’umore, la perdita di memoria e la riduzione della libido sono tutti legati alla caduta della dopamina. (Leggi anche: Così la menopausa cambia la tua memoria)

Sintomi depressivi

In un altro studio con il Dipartimento di Psichiatria dell’Università degli Studi dell’Ospedale San Raffaele di Milano, a 20 pazienti con depressione maggiore che stavano utilizzando farmaci antidepressivi con risultati limitati sono state somministrate 2 compresse di Klamin al giorno per un mese.

I risultati sono stati molto incoraggianti, con miglioramenti statisticamente significativi sulle specifiche scale di depressione. Inoltre, nonostante l’aumento della lipoperossidazione, ossidazione dei nostri tessuti adiposi, generato dall’uso di farmaci, i pazienti che utilizzavano il prodotto a base di Klamin® presentavano un diminuito livello di lipoperossidazione (riduzione del -22% dell’MDA plasmatico) a causa della sua protezione antiossidante.

Un ulteriore studio presso il Centro Oncologico in Italia su 18 pazienti con cancro terminale, che necessitavano di terapie palliative che non erano più in chemioterapia, ha dimostrato che vi sono anche miglioramenti significativi in ​​termini di depressione, ansia e affaticamento dopo aver assunto 2 compresse di Klamin al giorno per due mesi. (Leggi anche: 5 segnali che rivelano come il tuo cervello non sia in salute (e come rimediare)

Proprietà antiossidanti e antinfiammatorie 

Oltre a fornire una ricca fonte naturale di PEA, le alghe Klamath contengono le ficocianine AFA, che conferiscono all’alga la sua pigmentazione blu. Le ficocianine della spirulina, hanno dimostrato di avere una forte azione antiossidante. Studi in vitro sulla lipoperossidazione, che hanno confrontato le ficocianine della spirulina con le AFA-ficocianine, hanno dimostrato che quest’ultima può inibire la lipoperossidazione in modo più efficace, del 50% a dosi molto basse.

Studi in vivo sull’uomo hanno dimostrato che il livello di MDA (Malonildialdeide), un sottoprodotto della lipoperossidazione (LPO), ha un legame diretto con la salute del sistema cardiovascolare, delle ossa, delle articolazioni, degli occhi e del sistema nervoso. Una riduzione della LPO è un altro beneficio a livello neurologico dell’alga Klamath, poiché quelli con sintomi depressivi tendono ad avere tassi più elevati di LPO, mentre è stato dimostrato che questa può ridurre con successo l’MDA nei soggetti depressi. 

Inoltre, le ficocianine AFA funzionano anche come inibitori della COX-2, simili agli antinfiammatori non steroidei, ma senza effetti collaterali. Poiché l’infiammazione di basso grado è ora associata alla maggior parte delle condizioni di salute, in particolare a quelle del sistema nervoso, questa potrebbe essere un altro dei suoi benefici. Ad esempio, è stato dimostrato che l’AFA blocca la produzione dell’agente infiammatorio leucotriene B4, collegato all’emicrania e al mal di testa.

Un recente studio ha anche dimostrato che questa alga aumenta i livelli di antiossidanti endogeni del corpo (vitamina A, vitamina E e caroteni), riducendo lo stress ossidativo che contribuisce ai problemi di salute. Oltre alle ficocianine AFA, contiene anche tutti i carotenoidi, inclusi alfa e beta-carotene, xantofille come luteina e licopene e cantaxantina che hanno dimostrato di avere una potente protezione contro le malattie neurodegenerative come l’Alzheimer, il Parkinson e la sclerosi multipla.

Potenziali benefici per l’ADHD e l’autismo

Un’altra area in cui le alghe Klamath possono rivelarsi utili è per i bambini con ADHD, ossia Disturbo da deficit di attenzione e iperattività, poiché è stato scoperto che i bimbi con questi disturbi sono significativamente carenti di PEA. 

In conclusione, l’alga Klamath fornisce un’ampia gamma di nutrienti biodisponibili tra cui clorofilla per contrastare l’assorbimento dei metalli pesanti e altre tossine, nonché molecole chiave come PEA e ficocianine AFA che hanno dimostrato fornire un supporto al sistema nervoso. L’AFA fornisce anche una significativa protezione antiossidante e ha un effetto equilibrante sui neurotrasmettitori, in particolare sulla dopamina, aiutando ad alleviare lo stress grazie alla sua azione sull’asse HPA, ed è associato a un miglioramento dell’umore e della concentrazione.

Dove trovare l’alga Klamath

L’alga Klamath ha avuto un enorme successo, visto le sue grandi proprietà benefiche. Per tale ragione, è abbastanza semplice trovarla in commercio; puoi acquistarla online, oppure presso la erboristerie e negozi di prodotti biologici ben forniti.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook