Kefir: tutti i benefici per la salute. Ecco come prepararlo

kefir

Il Kefir è un latte fermentato simile allo yogurt, una bevanda rinfrescante e salutare, ricca di fermenti lattici o probiotici e dal gusto fresco, leggermente acido ma dal sapore piacevole. E sapete che esiste anche il kefir d'acqua? Scopriamo allora tutti i benefici per la salute di questo alimento e come prepararlo.

Scoperto e subito apprezzato dall’uomo già migliaia di anni fa, originario del Caucaso, e tutt’oggi molto usato in Russia, il Kefir viene preparato in modo tradizionale utilizzando latte fresco (di pecora, capra o vacca) e i fermenti o granuli di Kefir formati da un polisaccaride chiamato kefiran che ospita colonie di batteri e lieviti.

Il Kefir nel corso del tempo è stato però preparato anche con altri liquidi con contenuto di zuccheri come il latte di soia o il latte riso e persino solo con l’acqua zuccherata.

Kefir di latte benefici

Questa bevanda è considerata un alimento miracoloso per il nostro organismo, perché contiene, oltre ai fermenti (che garantiscono il corretto funzionamento dell’intestino aiutandoci a prevenire allergie e ad assorbire le vitamine indispensabili per la nostra salute), minerali quali il calcio, il magnesio, il fosforo e lo zinco, ma anche amminoacidi come il triptofano il quale ha effetti terapeutici sul sistema nervoso (molto utile per le per le persone che hanno disturbi di iperattività o disturbi del sonno). Il Kefir è inoltre ricco di Vitamine del gruppo B e Vitamina K che regolano il sistema renale e che fungono da antiossidanti. Essendo povero di lattosio, poi, il Kefir può essere ingerito anche da coloro che ne sono intolleranti.

Consumare regolarmente Kefir dunque, ci garantisce un buon funzionamento dell’intestino e dell’apparato digerente, ci aiuta a rinforzare le difese immunitarie in quanto stimola la produzione di anticorpi, a riequilibrare la flora intestinale e ad eliminare il colesterolo cattivo nel sangue, e per finire a mantenerci calmi e sempre giovani.

Considerato un elisir di lunga vita è particolarmente indicato per chi ha bisogno di energia o per chi si sta riprendendo da un trattamento di antibiotici, agli anziani, e soprattutto alle donne in gravidanza grazie al suo contenuto di acido folico fondamentale per lo sviluppo del feto.

Ricapitolando dunque il kefir di latte offre i seguenti benefici per la salute:

• Aiuta le funzioni intestinali grazie al contenuto di fermenti lattici
• È ricco di sali minerali e vitamine
• Contiene amminoacidi come il triptofano
• Rafforza le difese immunitarie
• Contribuisce a tenere a bada il colesterolo cattivo
• Dona energia
• Si può prendere anche in gravidanza

Kefir di latte, come si prepara

kefir_di_latte

Ingredienti

  • 50g di granuli di Kefir di latte (due cucchiai circa);
  • ½ lt di latte a piacere a temperatura ambiente;

Preparazione

  1. Mettete i granuli di Kefir in un contenitore di vetro con coperchio;
  2. Versate il latte (il contenitore non deve essere eccessivamente pieno);
  3. Chiudete il recipiente;
  4. Riponete il recipiente in un luogo a temperatura ambiente (in estate meglio riporre il contenitore in frigorifero);
  5. Aspettate 48 ore finché il latte non si è cagliato (durante le 48 ore mescolate ogni tanto). Il Kefir non deve cagliare eccessivamente ma rimanere abbastanza liquido per evitare che diventi troppo acido;
  6. Filtrate il Kefir in maniera da separare i granuli dal latte fermentato;

Il vostro benefico Kefir sarà pronto quando avrà una consistenza densa ed i granuli saranno aumentati di volume.

Kefir di latte, conservazione

Il kefir auto prodotto si mantiene in frigo per circa 1 settimana, con il passare del tempo infatti la fermentazione continua e il gusto diventa sempre più acido. Quelli che si acquistano già pronti hanno la data di scadenza impressa sulla confezione e ad essa bisogna far riferimento in maniera precisa.

Per quanto riguarda i granuli, questi possono essere subito rimessi a fermentare con il latte ricominciando il processo dall'inizio. Ma, in caso di partenze o se non si possono gestire sempre, è possibile anche congelarli. Bisogna però poi aspettare almeno 12 ore prima di poterli riutilizzare e i granuli tenderanno a riprendere al meglio la loro attività solo dopo alcuni utilizzi.

Kefir di latte, dove comprarlo

Il Kefir di latte si può acquistare già pronto nei negozi di alimentazione naturale, vi consigliamo però di prepararlo da soli in casa in modo da avere a disposizione un prodotto sempre fresco. Per fare questo è necessario che vi procuriate i granuli utili alla fermentazione. Questi si trovano disponibili da acquistare nei negozi biologici, in erboristeria o in farmacia. L'ideale però sarebbe riceverli in dono da chi già prepara il kefir in casa. A questo proposito esiste ad esempio un gruppo facebook in cui è possibile non solo conoscere meglio questo alimento tanto salutare ma anche ricevere gratuitamente da altre persone i granuli di Kefir.

Leggi anche: KEFIR: IL GRUPPO FACEBOOK PER CONOSCERLO (E RICEVERE GRATIS I GRANULI)

Kefir di latte, quanto berne

Ma qual è la dose consigliata di kefir di latte da bere? Se non avete mai consumato kefir è bene partire con piccole dosi per vedere l'effetto che fa questo nuovo alimento sul proprio organismo. Si può iniziare con un cucchiaio o due per arrivare gradatamente ad assumere una o due tazze al giorno (ma c'è chi ne beve di più). Si può consumare a colazione ma anche durante i pasti dato che favorisce la digestione.

Kefir di latte, controindicazioni

Nonostante questa bevanda sia particolarmente salutare, nel caso vi sia alla base un intestino particolarmente squilibrato possono presentarsi alcuni effetti collaterali. Si tratta in particolare di nausea, mal di stomaco, crampi, meteorismo e mal di testa, tutte conseguenze di una disintossicazione messa in atto dal kefir. È per questo che si consiglia di iniziare assumendo pochi cucchiai di bevanda e aumentando gradualmente il quantitativo. È meglio che gli allergici al latte scelgano la variante di kefir che si prepara a partire dall'acqua.

Kefir di latte e diabete

Il kefir di latte non prevede nella sua preparazione zuccheri aggiunti e può dunque essere consumato anche dai diabetici, salvo diversa indicazione del proprio medico curante.

kefir acqua granuli

Passiamo ora al kefir d'acqua...

Kefir d'acqua, benefici

I benefici del kefir d'acqua sono sostanzialmente gli stessi di quello preparato a partire dal latte in quanto i grandi vantaggi che offre sono dovuti al processo di fermentazione che avviene in entrambi i casi. C'è da sottolineare però un punto in più a favore di questa bevanda: non contenendo derivati animali e lattosio è adatta anche a vegani o allergici al latte.

Il kefir d'acqua dunque:

• Aiuta la flora intestinale

• Rafforza il sistema immunitario

• È ricco di sali minerali e vitamine

• Tiene a bada il colesterolo cattivo

• Dona energia

• Si può assumere in gravidanza

• Lo possono assumere vegani, allergici e intolleranti al latte

Kefir d’acqua, come si prepara

kefir acqua

A differenza del Kefir di latte, il Kefir d’acqua ha un sapore frizzante, dissetante e leggermente alcolico.

Ingredienti

  • - 1/2 litro di acqua
  • - 4-6 cucchiai di zucchero
  • - 2-cucchiai di granuli di Kefir
  • - 1/2 limone;
  • - 1 fico secco oppure 2 cucchiai di uva sultanina o frutta varia a scelta;
  • -1 cucchiaio di semi a scelta di cumino, anice o finocchio oppure un po’ di menta;

Preparazione

  1. Mettete i granuli nel contenitore e versate l’acqua;
  2. Aggiungete lo zucchero e mescolate molto bene;
  3. Spremete il mezzo limone ed aggiungete anche la buccia grattugiata;
  4. Aggiungete la frutta, i semi e/o le foglie di menta;
  5. Tappate il recipiente assicurandosi e lasciate in fermentazione a temperatura ambiente per 48 ore;
  6. Filtrate la soluzione di Kefir in altro recipiente e una volta lasciato raffreddare ancora un po’ il vostro miracoloso Kefir, di acqua sarà pronto

Per la preparazione del Kefir di acqua, avete la possibilità di variare gli ingredienti, magari potreste aggiungere tisane o diversi tipi di dolcificanti come il miele o lo sciroppo d’acero. Al posto dell’acqua potreste usare del succo di frutta o invece del limone il succo di uva.

Kefir d’acqua, conservazione

Conservate in frigo il vostro kefir d'acqua e consumate entro 4 o 5 giorni (se vi rimane oltre comunque non buttatelo potete usarlo a temperatura ambiente ad esempio per innaffiare le piante). Il kefir si può anche congelare così come anche i suoi granuli.

Kefir d’acqua, quanto berne

Poiché si tratta di una bevanda più leggera di quella a base di latte, per sfruttare al meglio le sue proprietà si consiglia generalmente di bere circa 1 litro di kefir d'acqua al giorno. Molte persone lo bevono al posto dell'acqua per favorire la digestione durante i pasti.

Kefir d’acqua e diabete

Anche il kefir d'acqua può essere consumato dai diabetici salvo diverse indicazioni del medico. È buona cosa però utilizzare delle accortezze. Lo zucchero che serve per la preparazione di questa bevanda viene utilizzato dai batteri e lieviti del kefir e risulta alla fine trasformato con il vantaggio di non andare ad alzare la glicemia. A chi soffre di diabete può essere consigliato però di fare una seconda fermentazione con succo di frutta puro da aggiungere alla bevanda già filtrata oppure di fare una prima fermentazione più lunga in modo da diminuire il carico degli zuccheri. In caso di diabete è comunque sempre meglio sentire il parere del proprio specialista prima di assumere kefir.

Kefir d’acqua controindicazioni

Le possibili controindicazioni e gli effetti collaterali del kefir d'acqua sono sostanzialmente gli stessi del kefir di latte: nausea, disturbi gastrointestinali, mal di testa ma compaiono soprattutto in caso di forte disbiosi intestinale e sono dovuti alla fermentazione del prodotto che lo rende particolarmente attivo a livello intestinale. Anche in questo caso si consiglia di iniziare a piccole dosi per vedere l'effetto che la nuova bevanda ha sul proprio organismo prima di aumentare il quantitativo giornaliero.

Kefir d’acqua, dove comprarlo

Il kefir d'acqua e i granuli per prepararlo in casa si trovano disponibili nei negozi di alimentazione naturale, online, in erboristeria o farmacia. L'ideale è però riceverli in dono da chi il kefir lo prepara sempre in casa, potete fare riferimento ad esempio al gruppo Facebook "Kefir Italia". I granuli sono gli stessi del kefir di latte ma hanno subito un processo differente che gli consente di produrre appunto una bevanda a base di acqua piuttosto che di latte.

Avete mai provato ad auto produrre il kefir in casa, che benefici avete riscontrato?

Gloria Mastrantonio