depressione_autunnale

Con la fine dell’estate abbiamo dovuto dire “addio" ai divertenti barbecue in giardino con gli amici, alle giornate di relax al mare o a bordo piscina, ai sandali aperti, ai vestitini leggeri e dare il benvenuto all’autunno con la comparsa dei suoi primi freddi. Per non parlare poi della durata più breve delle giornate, e degli effetti che questa mancanza di luce può provocare sul nostro umore. Però in questo periodo proliferano feste e sagre per dare il benvenuto ai prodotti del bosco, l'estate di San Martino è alle porte e con l’affacciarsi dell’inverno arriveranno anche le cenette a base di zuppe o minestre calde oltre ai pranzi domenicali in compagnia di amici e parenti.

Ed in effetti è proprio il cibo che può aiutarci a stabilizzare questo umore ballerino conseguente al cambiamento di stagione! Alcuni alimenti infatti possono contribuire a mantenere sotto controllo i livelli di serotonina, neurotrasmettitore che può influenzare i nostri stati d’animo, facendoci sorridere anche durante il grigio inverno e combattere così la depressione.

Carboidrati

pane_integrale

Sono i nostri migliori alleati contro il freddo. Questi giocano un ruolo molto importante nella produzione di serotonina e la loro mancanza nella dieta può portare a notevoli sbalzi di umore. Ovviamente non bisogna esagerare! Sarebbe meglio assumerne di alta qualità, come ad esempio quelli integrali (cereali, avena, la pasta integrale ha proprierà calmanti, agendo sul sistema nervoso rilassandolo, e aiuta a prevenire il diabete e la cardiopatite) o tanta frutta e verdura. Evitate però abbuffate di dolciumi che è vero danno un apporto di carboidrati considerevoli, ma sono anche molto grassi.

Vitamine D, E & Omega 3

noci_zucca

Le noci ad esempio sono un buona fonte di vitamina E ma lo sono anche alcuni oli come quello di cocco, molti vegetali e legumi. Mentre per assumere la vitamina D basta esporsi al sole approfittando delle gite all’aria aperta durante le belle e assolate giornate autunnali! l’Omega 3 si trova soprattutto nei vegetali ma in particolar modo nei semi di questi come ad esempio quelli di zucca.

Verdure

verdure

Spinaci, cavoli, cavolfiori, piselli sono ricchi di folati, sostanze che svolgono un ruolo chiave nella produzione di serotonina. Più freschi sono, e da qui l’importanza di assumere solo verdura di stagione, e più sono ricchi di sostanze nutritive.

Legumi

104122542

Fagioli, lenticchie, ceci sono ricchissimi di ferro, Vitamina E e di fibre. Una bella zuppa di legumi metterà fuori combattimento questo bad mood invernale apportando la giusta calma al vostro cervello. Inoltre una buona dieta a base di legumi vi aiuterà a ridurre il colesterolo.

Oltre ad assumere giornalmente questi alimenti per raggiungere il vostro stato d'animo ottimale, sarebbe meglio cercare di eliminare o almeno diminuire l’assunzione di:

  • Carni rosse
  • Alimenti fritti
  • Snack e dolciumi
  • Derivati degli zuccheri
  • Alcol e caffeina ( in alternativa si può assumere teina)

Questi alimenti hanno molte sostanze chimiche ed ingredienti che possono bloccare la produzione di serotonina e quindi possono essere fonte di forti squilibri umorali.

Gloria Mastrantonio


 

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram