acqua inverno

In inverno, l’ultima cosa che si desidera è bere acqua fresca, eppure è una delle azioni più importanti da fare quando le temperature scendono 

Bere tanto? Necessario anche nei mesi più freddi! Rimanere idratati in inverno, infatti, è utile tanto quanto in estate, perché anche il calo delle temperature è una delle cause della disidratazione. Eppure, in genere, durante l’inverno tendiamo a dimenticare di bere abbastanza acqua perché sostanzialmente non sentiamo sete. Ma perché è così importante bere sempre?

Di fatto, sudando meno avvertiamo anche minore necessità di bere, ma ciò che non sappiamo è che il nostro corpo ha bisogno di espellere continuamente liquidi, anche quando fa freddo. Per questo motivo è fondamentale non smettere mai di dissetarci.

Il nostro riflesso della sete non è eccessivamente forte e quando fa freddo fuori è molto meno probabile tenere la nostra bottiglia d'acqua a portata di mano come faremmo quando fuori fa molto più caldo. In breve significa che siamo a maggior rischio di disidratazione, specialmente nella stagione influenzale, quando perdiamo molta più fluidità tramite tosse e raffreddore.

Quello in cui si incorre, insomma, esattamente come con la calura estiva, è un rischio di ipoidratazione, che può aumentare con una diuresi maggiore dovuta alle basse temperature e che può essere indotta da un minore senso della sete e dal sudore procurato da un eccessivo aumento della respirazione con l’esposizione a temperature basse e all’alta quota. Inoltre, in inverno il sudore evapora più rapidamente nell’aria fredda e secca.

Bere correttamente e nel corso di tutta la giornata anche durante la stagione invernale, non aspettando lo stimolo della sete, può quindi evitare i tipici sintomi della disidratazione come:

Mentre una disidratazione più grave può causare estrema sete, forte sonnolenza nei neonati e nei bambini, irritabilità e confusione negli adulti, poca o nessuna minzione, occhi infossati, pelle raggrinzita, e una sensazione di svenimento quando ci si alza velocemente dalla posizione seduta alla posizione eretta.

Quindi, una sana abitudine è senza dubbio quella di non aspettare lo stimolo della sete, che entra in azione nel momento in cui la perdita di acqua supera almeno lo 0,5% del peso del corpo, ma di bere costantemente durante tutta la giornata.

Ricordatevelo soprattutto per gli anziani e i bambini, che sono le categorie più “a rischio” a causa di una minore efficienza dello stimolo della sete e dei meccanismi di compenso del bilancio idrico.

Ecco alcuni semplici modi per assicurarsi di bere abbastanza liquidi, proteggere il sistema immunitario e aumentare le nostre energie:

1. Impostare un obiettivo

Può essere sufficiente limitarsi a fissare un obiettivo ragionevole, ad esempio circa un litro di liquidi ogni giorno, pensando di poter aggiungere in extra tè, zuppe e frutta e verdura fresche.

2. Aggiungere un bicchiere di acqua ai pasti

Un'abitudine facile da mettere in pratica è sempre servire i pasti con almeno un bicchiere di acqua.

3. Includere un tè nell’arco della giornata

Via libra a tazze di tisane o tè. E la grande notizia è che aggiunge antiossidanti nella vostra dieta con calorie minime o nel caso di tisane offre una gamma di benefici per la salute.

4. Aggiungere extra” quando serve

Se siete particolarmente raffreddati, dovrete necessariamente aggiungere almeno 500-600 ml di acqua in più per assicurarvi di compensare le perdite di liquidi, anche se non sudate o non sentite sete. Una facile opzione potrebbe essere quella di gustare acqua calda bollita con un po' di limone per ottenere i benefici di idratazione attraverso un fluido che riscaldi.

Leggi anche: Le 10 migliori tisane per raffreddore e influenza

5. Tenere l'acqua a portata di mano

Ciò significa avere sempre un bicchiere, una bottiglia o una brocca sulla scrivania.

Leggi anche

Germana Carillo

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram