bere-longevità

Bere molto alcool espone a diversi rischi per la salute, ma consumare due bicchieri di vino o di birra al giorno si conferma una buona abitudine, almeno per tenere a bada l’invecchiamento. A dirlo una nuova ricerca che ha messo in relazione un consumo moderato di alcool con una più lunga aspettativa di vita.

I miglioramenti in campo medico e nello stile di vita delle persone continuano ad aggiungere anni alla durata media della vita (anche se non sempre migliora di pari passo anche la qualità!). La scienza nel frattempo cerca di capire se esistono alcuni alimenti o bevande che possano favorire la longevità e lo fa ovviamente attraverso ricerche di vario genere.

Arrivano ora buone notizie per gli appassionati di vino o birra: bere ogni giorno senza esagerare può aiutare a vivere più a lungo. Secondo il “The 90+ study”, presentato all'incontro annuale dell'American Association for the Advancement of Science (AAAS), le persone che vivono fino a 90 anni o più, nella maggior parte dei casi bevono alcool con moderazione. 

Ad affermare ciò è stata la neurologa Claudia Kawas e il suo team dell'università della California che ha studiato lo stile di vita e le caratteristiche di un gruppo di 1700 persone di età compresa tra i 90 e i 99 anni. Sono state chieste in particolare informazioni sulle abitudini alimentari, la storia medica e le attività quotidiane tramite un sondaggio. In questo modo si voleva capire, confrontando i dati, se fosse possibile identificare dei punti in comune tra coloro che vivono più a lungo.

I risultati sono stati molto chiari: bere due bicchieri di birra o vino ogni giorno corrisponde ad una diminuzione del rischio di morte prematura del 18%. La spiegazione del perché avviene ciò non è chiara, i dati infatti non mostrano la causalità ma evidenziano solo che vi è un appunto legame tra il bere con moderazione e la longevità.

Anche praticare regolarmente attività fisica e avere un hobby per due ore al giorno sono, secondo lo studio, abitudini associate ad un’aspettativa di vita maggiore. Sorprendentemente, poi, le persone che erano in sovrappeso (ma non obese) in vecchiaia vivevano più a lungo del normale o delle persone sottopeso.

Tornando ai presunti benefici dell’alcool sulla longevità, sono necessarie ulteriori conferme scientifiche, evitiamo quindi di reputare vino o birra come bevande di eterna giovinezza. C'è da considerare poi che l'alcool, se riesce a far bene da un lato, potrebbe essere anche un rischio dall’altro. Vi sono infatti una serie di ricerche che indicano che i benefici di vino e birra potrebbero non superare i rischi. Chi beve alcool regolarmente è, ad esempio, maggiormente esposto al rischio di ammalarsi di tumore al seno, colon, esofago, laringe e cavo orale. 

Insomma un bicchiere di vino a pasto fa bene o no? La risposta non è ancora del tutto chiara.

Sui benefici del vino rosso e della birra leggi anche:

Francesca Biagioli

porta calcio decathlon 2018

Decathlon

Una porta da calcio per giocare in giardino tutto l'anno

cosmetici pelle lavera

Lavera

Come difendere la pelle dall'inquinamento quotidiano

banner guida pulizie

La guida alle pulizie eco

Tante informazioni, zero euro! Scaricala subito

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
seguici su instagram
guida pulizie
corsi greenme
whatsapp gratis