rapporto coop 2017

Quali sono le nuove tendenze in fatto di alimentazione e salute dell’Italia che cambia? Ce le svela la nuova anteprima digitale del Rapporto Coop 2017 che si sofferma su tanti aspetti dei consumi e delle abitudini degli italiani.

Nel nostro paese le cose "evolvono" nel bene che nel male e sotto tanti punti di vista. Un quadro completo della situazione è quello redatto dall’Ufficio Studi di Ancc-Coop (Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori) con la collaborazione scientifica di REF Ricerche e il supporto d’analisi di Nielsen, da cui è nato appunto il Rapporto Coop 2017.

Vediamo i punti salienti con particolare riferimento agli argomenti che ci stanno più a cuore: salute e alimentazione.

Salute

La salute rimane una delle priorità nel nostro paese anche se la percezione del benessere sembra essere un po’ scesa. Mentre infatti nel 2010% le persone che avevano dichiarato di stare bene o molto bene erano il 66,7% attualmente la percentuale è scesa al 65,8%. Al di là delle singole percezioni, l’aspettativa di vita rimane comunque più alta al nord e le patologie in testa alla classifica come causa dei decessi rimangono ad oggi tumori e malattie cardiovascolari.

Cresce anche il desiderio di fare sport e muoversi da parte degli italiani che, come fotografa il rapporto, sembrano amare in particolare la bicicletta e la corsa. Attualmente 1 italiano su 4 pratica regolarmente sport, 1 su 3 lo pratica saltuariamente e 1 su 2 pratica qualche attività fisica nel tempo libero (si può fare di meglio!)

coop 10

Sembra poi ormai di dominio comune che la buona salute si può conquistare anche attraverso il cibo che si mette in tavola ogni giorno. Sempre più persone ritengono infatti l’alimentazione una vera e proprio terapia oltre che un momento di piacere e condivisione con gli altri.

Alimentazione

Una buona notizia è che sono aumentati i consumi nel primo semestre 2017 sopratutto per quanto riguarda l'acquisto di frutta, verdura e pesce. Per mettere in tavola il cibo si spende di più al Sud dove, si sa, mangiare è un vero e proprio rito di piacere e condivisione.

coop 23
coop28

Ovviamente non è importante solo quanto si compra ma anche e soprattutto cosa. A questo proposito il rapporto evidenzia un un vero e proprio boom nel consumo di superfood (il 46% degli italiani pensa che siano utili a prevenire le malattie e c’è chi li utilizza anche in alternativa alle tradizionali medicine). L'utilizzo di questi alimenti “speciali” considerati terapeutici vale attualmente il 10% dei consumi alimentari complessivi e quest’anno i superfood sono cresciuti il doppio della media degli altri prodotti.

Tra i preferiti degli italiani ci sono: avocado, zenzero, olio di lino, semi di lino ma anche maca, semi di chia, bacche di acaj e goji.

coop26

Quando hanno dubbi gli italiani si affidano soprattutto al proprio medico o al naturopata per capire come i diversi cibi possano diventare nella vita di tutti i giorni anche una vera e propria terapia.

coop27

E cosa dire dei nostri prodotti tradizionali? Anche in questo caso si scelgono sempre di più le varianti maggiormente salutari, nel caso del latte ad esempio quello a lunga conservazione (uht) ha visto una riduzione dei consumi del -4,6% mentre quello ad alta digeribilità è cresciuto del +174,4%. Lo stesso vale per le uova: da galline allevate a batteria (-8,2%), allevate a terra (+15%). Sempre sull’onda di una maggiore attenzione al benessere cresce anche il consumo di alimenti integrali, senza glutine, senza lattosio e bevande vegetali. 

Anche il successo del biologico non si arresta e segna invece, nel primo semestre di quest’anno, un aumento del 16,1%.

Sembra quindi che l’Italia stia davvero cambiando, diminuisce la “caccia” alla promozione e cresce invece la voglia di indagare alla ricerca di cibo che possa favorire il benessere e che sia di qualità. Nel nostro paese si ama ancora il cibo di lusso: il 70% degli intervistati ha dichiarato di essere disposto a pagare di più per avere maggiore qualità e cibi particolari. Continuano a crescere anche le vendite di alimenti pronti ed etnici.

coop25
coop24

Fortunatamente la gran parte degli italiani ha imparato a stare attenta all’etichetta: secondo il rapporto il 56,4% dei consumatori le legge sempre in maniera precisa quasi ossessiva.

Il cibo è una vera nuova tendenza “fashion, è quindi di moda e quello che si cucina o si mangia viene condiviso sempre più spesso anche sui social (227 milioni sono gli hashtag sul food) pensiamo ai vari #foodporn, #mangiarsano, #cibo, ecc. C’è da considerare poi che mangiare è diventato anche un modo per esprimere la propria identità o le proprie convinzioni (pensiamo ad esempio all’alimentazione vegana).

coop29

Vi ritrovate in questa descrizione di una nuova Italia più attenta alla salute e a ciò che mette in tavola?

Francesca Biagioli

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram