bottigliette-plastica

Se siete soliti portare sempre con voi la stessa bottiglietta di plastica che riempite al bisogno, da oggi probabilmente smetterete di farlo. Un’indagine inglese ha svelato che riutilizzare le bottigliette non è affatto una buona idea, sarebbero infatti sporche al pari di un Wc.

Sappiamo quanto sia importante bere soprattutto nelle calde giornate estive, ecco perché spesso nelle nostre borse o zaini portiamo una bottiglietta d’acqua per evitare di acquistarla in giro o di dover cercare fontanelle o fonti. Quella che all’apparenza potrebbe sembrare una buona abitudine si rivela invece una pessima idea che potrebbe addirittura essere pericolosa per la salute. Il monito arriva dalla Gran Bretagna dove è stata condotta un'analisi sulle bottigliette di plastica utilizzate più volte da un atleta.

Il risultato è stato sorprendente: in un caso i test hanno rivelato addirittura la presenza di 900 mila batteri per centimetro quadrato, ovvero un numero maggiore di quanto si riscontra generalmente in un Wc. I batteri, tra l’altro, non erano neppure delle specie “più buone” e potevano rappresentare un pericolo di infezioni per le persone che utilizzavano più volte la stessa bottiglietta esponendo dunque la bocca al contatto con questi microrganismi.

Come si legge sul sito britannico che ha condotto l'indagine: "oltre il 60 per cento dei germi che abbiamo trovato potrebbe farti ammalare". 

E' risaputo inoltre che la plastica esposta alle alte temperature rilascia alcuni elementi chimici che, a lungo andare, vanno a contaminare anche l’acqua con una serie di possibili conseguenze per la salute.  

Noi ci eravamo già posti il dilemma se l’utilizzo di bottigliette di plastica, al di là dell’impatto ambientale, avesse anche dei possibili svantaggi per la salute. La conclusione del nostro precedente articolo è la stessa di oggi: sarebbe preferibile non acquistarle del tutto, se possibile, e sostituirle con bottiglie in vetro e borracce sicure da riempire con la semplice “acqua del sindaco” (ovviamente se potabile)! 

Le bottiglie realizzate in PET (Polietilene tereftalato), tra altro, non sono progettate per essere utilizzate più di una volta e dunque andrebbero gettate via dopo aver bevuto tutta l’acqua “originale” in esse contenuta.

Sulle bottigliette di plastica e le possibili alternative potrebbe interessarvi anche:

Orientatevi quindi piuttosto sull’utilizzo di borracce o bottiglie di vetro per portare sempre con voi l’acqua di cui avete bisogno. Vi avevamo parlato anche di alcune soluzioni alternative alle bottigliette, la Anti Bottle Vapur, una sorta di borraccia pieghevole, flessibile e leggera, facile da trasportare nella borsa o nello zaino e la bottiglia di vetro Flaska che utilizza un sistema molto particolare per migliorare la struttura dell’acqua . 

Francesca Biagioli

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog