broccoli-diabete2

Chi è affetto da diabete di tipo 2 sa quanto sia importante una corretta alimentazione per tenere a bada la glicemia. Adesso una nuova ricerca ha messo in luce le potenzialità dei germogli di broccolo per mantenere nei giusti livelli gli zuccheri nel sangue.

Quello che ha scoperto un gruppo di ricerca dell’Università di Lund in Svezia può aprire le porte a nuove terapie naturali per il trattamento del diabete di tipo 2. Il team guidato dal professor Anders Rosengren ha infatti evidenziato come un antiossidante presente nei broccoli (il sulforato) sia in grado di abbassare in modo significativo la glicemia.

Per arrivare a questo risultato la ricerca, pubblicata su Science Translational Medicine, ha inizialmente analizzato circa 4000 composti utilizzati nei medicinali contro il diabete, concentrandosi alla fine proprio sul sulforato (o sulforafano) presente nei broccoli.

Un campione di 97 pazienti obesi è stato monitorato per 12 settimane. Sui volontari si è sperimentato un composto a base di sulforato estratto da germogli di broccolo, confrontandolo con un placebo tramite un gruppo di controllo. Cosa si è riusciti ad evidenziare? Trascorso il periodo di assunzione, l'emoglobina glicata dei pazienti, (ovvero l’indicatore della presenza di diabete tipo 2) era notevolmente scesa.

Il concentrato di sulforato si è dimostrato efficace nel controllare i livelli di zuccheri nel sangue in quanto in grado di sopprimere la produzione di glucosio da parte delle cellule epatiche ma contemporaneamente anche a ridurre la produzione da parte degli enzimi.

La conclusione del team di esperti è che il concentrato estratto dal broccolo potrebbe diventare in futuro un prezioso integratore per la glicemia da inserire anche nei farmaci contro il diabete.

Sul diabete potrebbe interessarvi anche:

 

Broccoli e germogli di broccoli per la nostra salute

Ma le potenzialità dei principi attivi contenuti nei broccoli non si fermano qui. Vi abbiamo parlato più volte di questi ortaggi in quanto diverse ricerche hanno voluto analizzare le sostanze in essi presenti per vedere i possibili campi di applicazione medica. Si è scoperto ad esempio che broccoli e germogli di broccoli sono in grado di prevenire il tumore al seno. In particolare, i germogli di broccoli contengono isotiocianato, sostanza che ha un'azione disintossicante sulle cellule mentre la pianta matura contiene indolo-3-carbinolo, dagli effetti inibitori su questo tipo di cancro.

La cosiddetta “prevenzione verde” dei broccoli si esplica però anche contro i tumori del cavo orale, aiuta a tenere cuore e arterie pulite e prevenire artrite e artrosi.  Grazie alla presenza del sulforatano, inoltre, i broccoli e le crocifere in genere aiuterebbero anche uccidere le cellule della leucemia linfoblastica acuta.

Sull'azione benefica dei broccoli per la nostra salute leggete anche:


Quando di stagione, dunque, approfittiamone e mangiamo più spesso broccoli e crocifere!

Francesca Biagioli

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram