carne

Gli americani negli ultimi anni hanno mangiato meno carne, e ciò ha permesso di ridurre le emissioni di carbonio del 19%. Un numero che forse non dice nulla ma che è paragonabile alla rimozione delle emissioni prodotte da 39 milioni di automobili.

Buone notizie sul fronte dell'inquinamento e dei cambiamenti climatici. Che ne siano consapevoli o no, gli americani stanno limitando il loro impatto sul clima a tavola, rinunciando di più alla carne. È quanto sostiene il nuovo rapporto Less Beef, Less Carbon pubblicato da NRDC.

Secondo lo studio, tra il 2005 e il 2014 negli Usa il consumo pro capite di carne bovina è stato ridotto del 19%, percentuale che ha avuto un rilievo sotto l'aspetto dell'impatto ambientale perché ha portato a una diminuzione complessiva del 10 per cento delle emissioni pro capite derivanti dall'alimentazione.

Calo ancora più rilevante se si considera anche l'aumento del 9 per cento della popolazione degli Stati Uniti nello stesso periodo.

LEGGI anche: CONSUMO DI CARNE: AUMENTANO LE EMISSIONI DI GAS SERRA 'NASCOSTÈ

Nella lotta ai cambiamenti climatici, come sappiamo, influiscono anche le nostre abitudini a tavola. Secondo le Nazioni Unite, le emissioni legate alla carne che finisce sulle nostre tavole genera lo stesso inquinamento di tutti i veicoli del mondo.

LEGGI anche: LA CARNE CONSUMA LE STESSE EMISSIONI DELLA METÀ DELLE AUTO INGLESI

La carne rossa è una delle principali fonti di questo inquinamento. Le emissioni vengono prodotte per le coltivazioni di mangimi, o ancora quando vengono abbattute foreste per far posto a queste coltivazioni o ai pascoli e alla produzione di metano legata ai processi digestivi degli animali stessi.

grafico carne2

Da solo, il consumo di manzo ha rappresentato il 34% di tutte le emissioni legate all'alimentazione nel 2014, più di qualsiasi altro alimento.

grafico carne

LEGGI anche: LA CARNE BOVINA INQUINA PIÙ DI TUTTE. L'IMPATTO AMBIENTALE DELLA BISTECCA

Al contrario, la produzione più frutta, verdura e legumi non genera tanto inquinamento.Di conseguenza, la diminuzione del consumo di carne bovina documentata dallo studio si è tradotta concretamente in una riduzione della produzione di emissioni inquinanti.

LEGGI anche: MANGIARE MENO CARNE L'UNICO MODO PER COMBATTERE VERAMENTE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO. IL NUOVO STUDIO DELL'IPSOS

Questo calo è stato in gran parte dovuto ai timori per la salute legati al consumo di carne rossa tra cui l'aumento del rischio di cancro, malattie cardiache, diabete.

LEGGI anche: CARNE CANCEROGENA, TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE: 20 DOMANDE E RISPOSTE DALL'OMS

LEGGI anche: LEONARDO DICAPRIO DIFFONDE COWSPIRACY, DOCUMENTARIO SUGLI ALLEVAMENTI E SUL LORO IMPATTO (VIDEO)

Anche se la strada da fare è ancora lunga, si tratta pur sempre di una buona notizia, sia per la salute del pianeta che per quella dei suoi abitanti.

L'ennesima dimostrazione che anche i piccoli cambiamenti a tavola possono avere un forte impatto

LEGGI anche: I 12 MODI PER RIDURRE LE EMISSIONI A TAVOLA

Francesca Mancuso

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog