orzo

Orzo. Un cereale che dovremmo utilizzare più spesso nell’ambito di un’alimentazione varia ed equilibrata. Scopriamo tutte le proprietà, i valori nutrizionali e gli usi dell’orzo in cucina.

L’orzo è un cereale dalle origini antichissime e si ritiene addirittura che sia stato il primo consumato dall’uomo. In commercio esiste l’orzo perlato, il più diffuso e facile da trovare, quello decorticato e infine l’orzo integrale davvero difficile da reperire.

Conosciamo meglio le proprietà di questo cereale.

PROPRIETÀ DELL’ORZO

L’orzo è un cereale ricco di sali minerali come potassio, calcio e ferro e per questo è considerato un ottimo rimineralizzante ed energizzante ma vanta anche proprietà antinfiammatorie ed è davvero ottimo per chi soffre di problematiche gastrointestinali come colite, gonfiori, acidità, ecc. È una buona soluzione anche in caso di stipsi ed essendo un cereale a basso indice glicemico, non contribuisce ad alzare troppo i livelli di zucchero nel sangue ed è consigliato anche ad anziani e bambini.

Ultimamente poi una ricerca ha anche evidenziato i benefici sul cuore dovuti al contenuto di beta-glucano, una fibra solubile che, tra le altre cose, contribuisce a tenere a bada il colesterolo. ll beta-glucano è una fibra considerata benefica per la salute poiché contribuisce a mantenere nella norma i livelli di grassi nel sangue, con effetti positivi sul cuore e sull'apparato circolatorio. Inoltre la stessa fibra può contribuire al mantenimento del peso corporeo ideale e a regolare il senso di sazietà.

Leggi anche: ORZO: UN TOCCASANA PER IL CUORE, ECCO PERCHÉ

Perfetto anche in gravidanza, l'orzo è particolarmente prezioso durante il periodo dell'allattamento dato che stimola la produzione di latte.

Ricapitolando l’orzo ha diverse proprietà:

• Ricco di sali minerali

• Antinfiammatorio

• Ottimo per chi soffre di problematiche gastrointestinali

• Remineralizzante ed energizzante

• A basso indice glicemico

• Antistipsi

• Ricco di fibre

• Benefico per il cuore

• Tiene a bada il colesterolo

• Contribuisce al mantenimento del peso forma

• Regola il senso di sazietà

BENEFICI DELL'ORZO

Viste le tante proprietà dell'orzo, si possono sfruttare i benefici offerti da questo cereale all'interno di un'alimentazione varia ed equilibrata. Si può inserire più spesso ad esempio in caso di:

  • Stipsi
  • Gonfiore addominale
  • Colesterolo alto
  • Scarsa energia o periodo di forte stress
  • Alimentazione a basso indice glicemico
  • Regime alimentare controllato
  • Gravidanza e allattamento
  • Per bambini e anziani

TIPOLOGIE DI ORZO

L'orzo si può trovare in commercio sotto diverse forme:

Perlato

La versione più comunemente utilizzata ed acquistata. Si tratta del cereale raffinato, più pratico e comodo da cucinare.Durante il processo industriale che lo rende più bianco e lucido perde però in gran parte i suoi nutrienti.

Integrale

L'orzo integrale è molto difficile da trovare in commercio e richiede un lungo ammollo prima di poterlo cucinare. Si tratta ovviamente della variante più ricca di nutrienti.

Decorticato

Una via di mezzo tra l'orzo perlato e l'orzo integrale è il cosiddetto decorticato che si trova disponibile in particolare nei negozi di alimentazione bio. L'orzo decorticato, sia pur meno di quello integrale, conserva comunque meglio le proprietà originali del chicco rispetto a quello perlato.

Germogli di orzo

Dall'orzo si ricavano anche dei preziosi germogli particolarmente benefici per la salute. Si possono acquistare già pronti oppure prepararli da soli in casa con l'aiuto di un germogliatore ma anche senza questo strumento.

Leggi anche: 10 IDEE PER COLTIVARE I GERMOGLI SENZA COMPRARE UN GERMOGLIATORE 

Solubile o per moka

Con l'orzo si realizza anche una gustosa bevanda adatta anche ai più piccoli in quanto priva di caffeina. Si può acquistare sia nella variante solubile che in una miscela adatta alla moka. 

orzo solubile

ERBA D’ORZO

Un interessante derivato dell’orzo è l’erba di orzo. La scoperta dell'immenso valore nutrizionale di questo prodotto naturale deve essere attribuita allo scienziato giapponese Yoshihide Hagiwara, laureato sia in medicina che in farmacia. Si tratta di un vegetale particolarmente ricco di vitamine, minerali, aminoacidi essenziali ed enzimi, tra cui l'antiossidante denominato SOD, che contrasta l'invecchiamento cellulare. L'erba d'orzo è inoltre una vera e propria miniera di clorofilla, che presenta un riconosciuto potere antibatterico, disintossicante, immunostimolante e alcalinizzante, ovvero evita che il pH dell'organismo viri verso l'acidità, condizione che può favorire o accompagnare, secondo gli esperti, la maggior parte delle patologie esistenti.

Leggi anche:  ERBA D'ORZO, UN TOCCASANA PER LA SALUTE

VALORI NUTRIZIONALI DELL'ORZO

Come tutti i cereali, anche l’orzo è molto ricco in carboidrati ma rispetto agli altri è anche più ricco di fibre e proteine. Si tratta di un cereale a basso indice glicemico, che contiene glutine anche se in minore quantità rispetto al frumento e che apporta nella variante “perlato” circa 320 calorie ogni 100 grammi.

Nella tabella che vi presentiamo potete vedere la composizione chimica e il valore energetico di 100 grammi di orzo perlato.

orzo valori nutrizionali1orzo valori nutrizionali2

Foto: entrecra.it

UTILIZZI DELL’ORZO

Generalmente si utilizza l’orzo perlato per preparare insalate e zuppe in quanto è comodo e veloce da cucinare oltre che di facile reperibilità in tutti i supermercati. Si tratta però di un prodotto molto raffinato che durante il processo industriale perde in gran parte i suoi nutrienti, meglio quindi, se riuscite, acquistare quello decorticato (generalmente si trova nei negozi di alimentazione naturale o online) che conserva meglio le proprietà originali del chicco.

Se acquistate l'orzo decorticato sappiate che va tenuto in ammollo per una notte prima di cuocerlo in acqua bollente per circa 45 minuti utilizzando 3 parti di acqua per ogni parte di cereale. Preparare l'orzo perlato è invece molto più rapido, va solo sciacquato un attimo sotto l'acqua corrente, non necessità di ammollo e ci mette circa 30 minuti a cuocere.

Una volta pronto l'orzo può essere utilizzato in tante maniere, per preparare zuppe con legumi e verdure ma anche freddo a mo' di insalata al posto del riso.

L'orzo si presta quindi bene alla preparazione di:

• Zuppe
• Insalate di cereali calde e fredde
• Minestroni
• Frittate (anche vegetali)
• Sformati e tortini
• Latte d’orzo
• Biscotti (da preparare utilizzando la farina)

Vediamo adesso alcune ricette che vedono l’orzo come protagonista.

orzo zuppa

RICETTE CON ORZO

Latte d'orzo

La preparazione è facile e non richiede molto tempo: prendete mezza tazza di orzo integrale o decorticato (50 grammi), lavatelo e mettetelo a bagno la sera prima in 1 litro d'acqua. La mattina dopo fate bollire fino all'apertura dei chicchi di orzo poi setacciate mettendo da parte il latte e se necessario dolcificandolo a piacere, mi raccomando però non buttate i chicchi, potete ad esempio utilizzarli per arricchire un minestrone.

Leggi anche: LATTE D'ORZO O DI AVENA: COME PREPARARLO

latte orzo

Orzotto ai porri e patate con zafferano

L'orzotto è un primo piatto da servire caldo, perfetto in autunno e in inverno, da preparare magari per un'occasione speciale in sostituzione del classico risotto, se siete alla ricerca di una ricetta per variare il menù.

Ingredienti
180 gr di orzo in chicchi
750 ml di brodo di verdure
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 patata media (160 gr)
1 pezzetto di porro (30 gr)
1 pezzetto di gambo di sedano (15 gr)
½ bustina di zafferano
Foglie di sedano o prezzemolo per guarnire
Sale e pepe

Per tutti i dettagli della preparazione leggete qui.

orzotto zafferano ricetta

Leggi ancheORZOTTO AI PORRI E PATATE CON ZAFFERANO 

Orzotto: 10 ricette invernali

Tante altre ricette a base di orzo arricchito con verdure, spezie e altri ingredienti e adatte in particolare alla stagione più fredda potete trovarle qui.

Leggi anche: ORZOTTO: 10 RICETTE INVERNALI 

orzotto ricette inverno

Pittedhre salentine: la ricetta dei frollini d'orzo con marmellata d'uva

Per una colazione alternativa e ricca di fibre o una merenda veloce ma sana, vi proponiamo una rivisitazione delle tradizionali “pittedhre salentine”, ovvero dolcetti a base di farina di orzo, farciti con marmellata d’uva, tipici della tradizione contadina salentina.

Ingredienti per 5-6 persone:

250 g di farina d’orzo

100 g di zucchero di canna grezzo

100 g di olio extra vergine di oliva delicato

1 pizzico di sale

1 uovo

marmellata di uva (o quella che preferite per la farcitura)

Per scoprire i dettagli della ricetta leggete qui

Leggi anchePITTEDHRE SALENTINE: LA RICETTA DEI FROLLINI D'ORZO CON MARMELLATA D'UVA

dolcetti di orzo e marmellata

Insalate di cereali

Altre ricette di insalate di cereali che possono essere preparate utilizzando come ingrediente base l'orzo le trovate qui.

Leggi ancheINSALATE DI CEREALI: 10 RICETTE PER TUTTI I GUSTI

Vi piace l’orzo? Come lo preparate?

Francesca Biagioli

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram