pane poco sale

Ridurre la percentuale di sale nel pane a vantaggio della pressione arteriosa. Dai ricercatori del Crea arriva l’idea di preparare un pane virtuoso con un livello massimo di sale dell’1% per proteggere il cuore e la circolazione.

Il Crea, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, ha dato il via al progetto Eusal e ha pensato ad un pane con poco sale basandosi sulle caratteristiche dei vari tipi di frumenti che di solito vengono utilizzati per prepararlo.

Ha preso dunque il via un vero e proprio esperimento per ottenere del pane più salutare, che fosse comunque buono nonostante il contenuto di sale inferiore. Il problema è l’eccessivo consumo di sale in Italia. Pensate che in media nel nostro Paese si consumano circa 10 grammi di sale al giorno.

Leggi anche: PANE FATTO IN CASA: RICETTE E TRUCCHI PER FARLO ALLA PERFEZIONE

L’OMS ha però fissato un obiettivo molto chiaro: dimezzare questo quantitativo e arrivare all’assunzione di un massimo di 5 grammi di sale al giorno.

Dato che il pane è uno degli alimenti più consumati in Italia, potrebbero arrivare delle nuove regole per i panificatori, in modo che i panifici mettano a disposizione dei cittadini del pane a basso contenuto di sale aggiunto.

Assopanificatori ha già aderito al progetto Eusal per la riduzione del quantitativo di sale nel pane.

Leggi anche: SALE MARINO INTEGRALE: PERCHÉ È MIGLIORE DEL COMUNE SALE DA CUCINA (VIDEO)

Secondo le analisi svolte dal Crea il contenuto di sale nel pane in vendita in Italia è variabile e va circa dallo 0,7 al 2,3%. Ciò senza prendere in considerazione il pane toscane e il pane umbro quando vengono dichiarati come pane senza sale.

Secondo i calcoli del Crea, consumando 100 grammi di pane al giorno riusciamo ad introdurre nella nostra dieta già 2 grammi di sale se il contenuto salino del pane è del 2%. Partire dalla produzione e dal consumo di pane meno salato potrebbe essere una buona strategia per favorire la nostra salute. E anche chi prepara il pane in casa con la pasta madre dovrebbe fare attenzione a quanto sale aggiungere.

Marta Albè 

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram