pasta-non-fa-ingrassare

La pasta non fa ingrassare. È arrivata la conferma della scienza che chi consuma (senza esagerare) questo alimento tanto caro alla dieta mediterranea, può continuare a farlo senza temere i chili di troppo.

Lo studio che è arrivato a questa conclusione è stato condotto presso il Dipartimento di Epidemiologia dell'IRCCS Neuromed di Pozzilli in Molise. Molto vasto il campione di persone prese ad esame (circa 23 mila) per valutare l’effetto del consumo più o meno regolare e più o meno moderato di pasta sul giro vita.

Leggi anche: PASTA FREDDA: 10 RICETTE PER PREPARARE L'INSALATA DI PASTA 

Ogni partecipante è stato sottoposto a specifiche misurazioni: peso, altezza, indice di massa corporea (IMC), girovita, rapporto vita-fianchi e questi dati sono stati poi confrontati con le abitudini alimentari di ciascuno, con una particolare attenzione al consumo di pasta quotidiano.

Le conclusioni sono confortanti per tutti coloro che proprio non sanno rinunciare a un buon piatto di pasta anche quando sono a dieta: la pasta non solo non fa ingrassare ma può addirittura aiutare a rimanere in forma a patto di consumarla in maniera moderata, ovvero in una quantità equivalente al 10% delle calorie giornaliere, in media circa 50 grammi al giorno (non è molto ma meglio di niente!).

George Pounis, autore principale della ricerca che ha visto la sua pubblicazione su Nutrition and Diabetes ha sintetizzato così i risultati ottenuti:

“il consumo di pasta, diversamente da quello che molti pensano, non si associa a un aumento del peso corporeo. Al contrario: i nostri dati mostrano che mangiare pasta si traduce in un più salutare indice di massa corporea, una minore circonferenza addominale e un miglior rapporto vita-fianchi".

La pasta non va quindi demonizzata mai, neppure quando si sta a dieta. Come sappiamo i carboidrati sono fondamentali per il nostro organismo. Spesso però, pensando di perdere peso più in fretta, si fa l’errore di bandirli per dare uno spazio maggiore alle proteine (il più delle volte di origine animale) creando così squilibri nel nostro corpo che invece ha bisogno di tutti i nutrienti per funzionare correttamente.

Leggi anche: Pasta e fagioli: 10 ricette e varianti per tutti i gusti

Se volete ottenere i massimi benefici dal consumo di pasta, vi consigliamo di sceglierne una di qualità: integrale, biologica meglio se realizzata con farine di grani antichi o con cereali alternativi come ad esempio il farro. Un classico sugo di pomodoro è il condimento ideale ma se cercate nuove idee originali per rendere deliziosa la vostra pasta, date un'occhiata ai nostri suggerimenti qui

Leggi anche: SUGHI E CONDIMENTI PER LA PASTA: 10 RICETTE VEG DA PREPARARE IN 5 MINUTI 

Se poi avete tempo e voglia, perché non preparare della pasta fatta in casa? Avete mai provato ad esempio i pizzoccheri a partire dalla farina di grano saraceno? Un'ottima alternativa anche per limitare un po' il glutine. Qui la ricetta.

Francesca Biagioli

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
festival scirarindi
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram